16:01 06 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
14014
Seguici su

La nave dell'omonima ong tedesca ha svolto 6 interventi di salvataggio, ma adesso ha raggiunto il limite di capienza e chiede un porto sicuro di sbarco.

L'equipaggio della Sea Watch 4 torna a chiedere un porto sicuro dove far sbarcare le 455 persone a bordo soccorse in mare nel fine settimana. 

"Non stiamo chiedendo un favore, i diritti umani non sono un favore, un atto di carità. Le persone a bordo della nostra nave hanno dei diritti e devono essere rispettati. Hanno bisogno di un porto sicuro e ne hanno bisogno ora", ha dichiarato il portavoce della ong in un video pubblicato su Twitter.

Una prima richiesta di sbarco era arrivata domenica dopo il sesto intervento di salvataggio con cui erano state riscattate dalle acque 51 persone.  

"Abbiamo più di 450 persone a bordo della Sea Watch 4 soccorse in 6 diverse operazioni di salvataggio in poco più di 48 ore. Persone a cui l'Europa non lascia altra via di fuga che rischiare la vita attraversando il Mediterraneo", spiega il portavoce.

​Il team medico di bordo sta monitorando le persone salvate ma la nave ha raggiunto il limite massimo di capienza e le condizioni a bordo sono difficili. 

"Le condizioni su #SeaWatch4 sono difficili, fa freddo, tira vento e le onde alte bagnano i naufraghi. Però c'è solidarietà a bordo e ci si aiuta l'un l'altro", si legge in un tweet.

​In un video girato durante un'operazione di salvataggio e diffuso sui social nei giorni precedenti, Sea Watch ha denunciato alcune violenze della Guardia Costiera libica nei confronti dei passeggeri di un'imbarcazione di fortuna che avevano chiesto soccorso, e ha segnalato i resti di due gommoni. 

Raffica di sbarchi

Il traffico nel Canale di Sicilia si è intensificato nelle ultime settimane con l'arrivo della primavera e di migliori condizioni metereologiche. Sabato la Ocean Viking ha attraccato al porto di Augusta, in provincia di Siracusa, dove sono poi sbarcati 236 migranti. Una settimana fa in un naufragio circa 130 persone sono morte nello specchio di mare tra la Sicilia e la Libia.

Tags:
Flusso migranti, Migranti, Sicilia, Mediterraneo, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook