22:22 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
302
Seguici su

La nuova ondata di contagi sta flagellando il Paese portando al collasso gli ospedali in carenza di medicinali e ossigeno. Corpi bruciati per le strade e cremazioni di massa dovute all'elevato numero di vittime.

In lieve retrocessione la pandemia in India dove questo lunedì sono stati segnalati 368.147 nuovi casi di Covid-19, secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute del paese. Per il secondo giorno i contagi sono in diminuzione dopo il picco di oltre 400 mila casi raggiuto sabato 1 maggio, ma è da 12 giorni che il livello delle infezioni supera i 300.000 positivi al giorno, un record mondiale. 

La nuova ondata ha fatto esplodere i contagi che ormai sfiorano i 20 milioni in totale. Secondo le autorità sono 19.925.604 casi di Covid-19 in India.

Lunedì sono stati segnalati altri 3.417 decessi correlati al Covid-19, il sesto giorno consecutivo in cui sono stati segnalati oltre 3.000 decessi in un giorno. Almeno 218.959 persone sono morte a causa del Covid-19 in India. 

Ospedali al collasso

L'emergenza ha mandato in tilt il già fragile sistema sanitario del Paese. Scarseggiano letti e operatori sanitari mentre negli ospedali manca l'ossigeno e le medicine. Solo alcuni pazienti Covid riescono ad essere ricoverati negli ospedali mentre altri muoiono nelle sale d'attesa fuori dalle cliniche sopraffatte, prima ancora di essere stati visti da un medico, secondo quanto riporta la Cnn. 

L'aumento dei morti mette a dura prova obitori e cimiteri, costringendo alla cremazione di massa dei corpi delle vittime di Covid-19, che vengono arsi in piccole pire predisposte in luoghi di fortuna, anche per strada. Si stima che in media, nella capitale Nuova Delhi, muoia di Covid una persona ogni 4 minuti. 

La vaccinazione

Per fermare il contagio fuori controllo le autorità sanitarie hanno aperto la vaccinazione contro il Covid-19 alla popolazione con più di 18 anni, ma le dosi attuali potrebbero non essere sufficienti a coprire il fabbisogno nazionale.

A partire da domenica sera, ora locale, sono state somministrate 156.816.031 dosi di vaccino, secondo il Ministero della Salute.

Più di 28,6 milioni di persone hanno ricevuto la loro seconda dose, circa il 2,2% della popolazione del paese di 1,3 miliardi.

 

Tags:
vaccino, Coronavirus, India
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook