19:10 17 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
20161
Seguici su

In precedenza, Washington aveva affermato che il programma nucleare della Corea del Nord rappresenta una seria minaccia per gli Stati Uniti e che lavorerà con gli alleati per affrontarlo con "una forte deterrenza".

La Corea del Nord ha criticato l'approccio del presidente degli Stati Uniti Joe Biden alle questioni bilaterali, affermando che Washington starebbe portando avanti una diplomazia falsa e che subirebbe gravi conseguenze se continuasse con le sue politiche "ostili" nei confronti di Pyongyang.

"Ora che la nota fondamentale della nuova politica degli USA sulla Corea del Nord è diventata chiara, saremo costretti a premere per misure corrispondenti, e con il tempo gli Stati Uniti si troveranno in una situazione molto grave", si legge nella nota diffusa a margine di un discorso del leader supremo Kim Jong-un sulla questione della totale denuclearizzazione della Corea del Nord

Venerdì, gli Stati Uniti hanno infatti affermato che continueranno a impegnarsi in negoziati con la Corea del Nord con l'obiettivo di denuclearizzare completamente la penisola coreana e non cercheranno un "grande accordo".

All'inizio di questo mese, rapporti della comunità dell'intelligence statunitense hanno indicato che la Corea del Nord potrebbe riprendere i test della sua tecnologia nucleare e missilistica nel tentativo di rimodellare l'ambiente di sicurezza della regione. Alla fine di marzo, la Corea del Nord ha confermato di aver testato nuovi missili a guida tattica, considerandola un'implementazione del diritto all'autodifesa dello Stato sovrano.

Le tensioni nella regione coreana

I negoziati di denuclearizzazione tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti, così come il dialogo intercoreano, si sono bloccati dopo il fallimento del vertice di Hanoi. Man mano che diventava sempre più impaziente per le difficoltà economiche portate dalle dure sanzioni, Pyongyang ha annunciato alla fine del 2019 che avrebbe ripreso il suo programma nucleare e ha cercato di esercitare maggiori pressioni su Washington.

Nello scorso giugno, poi, la Corea del Nord ha deciso di tagliare tutte le linee di comunicazione con il Sud in seguito alle accuse relative ad un tentativo di campagna di propaganda di Seoul contro il regime di Pyongyang.

Con l'aumentare delle tensioni nella regione è stato deciso che il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si incontreranno a Washington il 21 maggio per discutere ulteriormente la Corea del Nord. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook