22:04 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
181918
Seguici su

L'India è uno dei Paesi che ha autorizzato il vaccino russo Sputnik V per l'utilizzo di emergenza.

Il primo lotto di vaccino Sputnik V è stato consegnato nella città indiana di Hyderabad, dove è situata la sede della società indiana Dr. Reddy's Laboratories Ltd.

In precedenza, il General Comptroller of Medicines of India, l'ente regolatore india nel campo dei medicinali, aveva dato al Dr. Reddy's Laboratories Ltd. l'autorizzazione all'importazione del vaccino Sputnik V in India e al suo utilizzo di emergenza.

Il vaccino Sputnik V

L'11 agosto 2020 la Russia ha registrato il suo primo vaccino contro il Covid-19, lo Sputnik V, sviluppato dagli scienziati del Centro di Epidemiologia e Microbiologia "Gamaleya".

  • Il vaccino è costituito da due componenti e il vettore utilizzato per indurre la risposta immunitaria dell'organismo si basa su un adenovirus umano;
  • Il vaccino viene somministrato due volte, in un intervallo di 21 giorni;
  • All'inizio di febbraio uno studio pubblicato dalla rivista Lancet ha confermato che l'efficacia dello Sputnik V è vicina al 92%.
  • Sputnik V è stato autorizzato per l'uso di emergenza in 64 paesi con una popolazione totale di oltre 3,2 miliardi di persone.
    Una dose di Sputnik V ha un costo medio inferiore ai 10 dollari, il che la rende accessibile in tutto il mondo.

Il Covid-19 in India

L'India ha il secondo più alto numero di casi di coronavirus rilevati al mondo. Secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute, nel Paese sono stati registrati oltre 18,7 milioni di casi di COVID-19.

Più di 15,3 milioni di persone si sono riprese, 208.000 persone sono morte a causa del coronavirus e di patologie ad esso correlate.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook