10:31 18 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Non meno di 30 persone sono rimaste uccise e circa 60 sono i feriti nell'esplosione di una bomba nella provincia di Logar, nell'Afghanistan orientale, ha segnalato 1TV con riferimento alle autorità locali.

Il fatto è avvenuto nel capoluogo della regione, la città di Pol-e Alam.

Al momento nessuno dei gruppi armati della zona ha rivendicato l'attacco.

Come hanno riferito testimoni all'agenzia Sputnik, un'autobomba è esplosa vicino all'ospedale centrale. L'obiettivo dell'attacco era un edificio adiacente dove erano di stanza civili e soldati. L'esplosione è stata così potente che ha fracassato le finestre delle case in un raggio di diversi chilometri.

​Il canale televisivo Tolo News, citando fonti, ha chiarito che la polizia ha segnalato 6 vittime, ma sotto le macerie si trovano decine di persone.

La forte esplosione si è verificata il giorno dopo l'inizio del ritiro delle truppe della coalizione americana dall'Afghanistan. Il Pentagono ha osservato che questo processo si svolgerà in modo metodico e sicuro, senza forzare i tempi. L'operazione militare degli Stati Uniti e dei suoi alleati della Nato è iniziata nel Paese dell'Asia centrale nel 2001, dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre in America.

Tags:
Esplosione, Afghanistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook