16:02 06 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Nel tentativo di stabilire quando i vasi di pietra sono stati posti dove si trovano attualmente, i ricercatori hanno analizzato i sedimenti sottostanti.

L'enigmatico sito megalitico in Laos, su cui si trovano enormi vasi di pietra, guadagnatosi il soprannome di "Piana delle Giare", è stato probabilmente utilizzato come luogo di sepoltura centinaia di anni fa, riporta il sito WordsSideKick.com.

Secondo il portale, un team di archeologi è riuscito a stabilire che la maggior parte dei resti umani sepolti nel sito sono stati sepolti tra 700 e 1.200 anni fa, mentre i vasi di pietra stessi potrebbero avere più di 3.000 anni.

"Quello che ne deduciamo è il significato rituale duraturo di questi luoghi", ha detto Louise Shewan, archeologa dell'Università di Melbourne. "Sono stati importanti per molto tempo".

La Shewan e i suoi colleghi, l'archeologo dell'Università nazionale australiana Dougald O'Reilly e l'archeologo Thonglith Luangkoth del Laos, hanno utilizzato una tecnica chiamata luminescenza otticamente stimolata sui sedimenti recuperati da alcuni dei vasi, per calcolare quando questi sedimenti sono stati esposti l'ultima volta a luce solare, per poter determinare quando i vasi sono stati posti sopra di loro.

"Sotto un vaso, avevamo un intervallo di date dal 1350 al 730 a.C., e sotto un altro avevamo dall'860 al 350 a.C.", ha detto la Shewan. "Penso che troveremo diversi intervalli di date mentre andrà avanti l'analisi."

I ricercatori, tuttavia, secondo quanto riferito, non sono stati in grado di stabilire se le persone che hanno usato i vasi per le sepolture fossero "culturalmente legate" a quelli che avevano realizzato i vasi per primi in questi luoghi.

Tags:
Laos, Archeologia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook