10:04 18 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 17
Seguici su

All'inizio del mese il presidente Biden ha firmato un ordine esecutivo che impone sanzioni a una serie di entità e individui russi per la presunta interferenza nelle ultime presidenziali statunitensi e sul sempre presunto coinvolgimento in una "campagna di spionaggio informatico" tramite la piattaforma SolarWinds. Il Cremlino ha negato tali accuse.

Martedì un alto funzionario dell'amministrazione Biden ha rivelato che i funzionari statunitensi e russi intendono discutere e chiarire le rispettive posizioni in merito alle sanzioni che nelle ultime settimane hanno infiammato le tensioni tra le due nazioni e portato a ricadute.

"Avremo una conversazione molto diretta con le controparti russe nei prossimi giorni, cosa che tra l'altro abbiamo già fatto", ha detto il funzionario, sottolineando che Washington non desidera aumentare le tensioni con Mosca.

A seguito dell'imposizione di sanzioni contro 32 entità e individui russi, Washington si è mossa per espellere dieci diplomatici russi e impedire alle entità statunitensi di assicurarsi titoli di Stato russi.

Mosca ha condannato le sanzioni e, in risposta, ha vietato l'ingresso in Russia a otto cittadini statunitensi, tra cui il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas e il direttore dell'FBI Christopher Wray.

Sebbene la Casa Bianca abbia affermato che le sanzioni anti-Russia non sono un tentativo di intensificare le tensioni bilaterali, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha avvertito che tali azioni economiche da parte degli Stati Uniti potrebbero riportare le nazioni all'era della Guerra Fredda.

Mentre le controparti statunitensi e russe si preparano per il loro incontro riferito sulle sanzioni, potrebbero essere all'orizzonte ulteriori dialoghi bilaterali, poiché il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov ha rivelato martedì che il presidente russo Vladimir Putin sta cercando di avviare negoziati USA-Russia su armi strategiche e stabilità globale.

"I negoziati potrebbero essere volti a creare un ambiente per una convivenza priva di conflitti", ha osservato, rilevando che l'invito è già stato esteso all'amministrazione Biden.

In precedenza Ryabkov aveva sottolineato la riluttanza di Washington ad avere una "conversazione professionale sulla base dell'uguaglianza e della considerazione reciproca nei confronti degli interessi reciproci".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook