18:39 17 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Secondo un sondaggio pubblicato lunedì dall'agenzia sudcoreana Realmeter, oltre il 51% dei cittadini del paese sostiene l'uso del vaccino Sputnik V della Russia contro COVID-19 nel paese.

Il sondaggio ha rivelato che il 51,1% dei cittadini ritiene che sia necessario aggiungere il vaccino russo alla campagna di immunizzazione del Paese, mentre il 38,3% degli intervistati non la pensa così.

Allo stesso tempo, solo il 14,2% degli intervistati ha affermato che sarebbe "assolutamente necessario" importare lo Sputnik V. Circa il 36,9% ritiene che il suo utilizzo sia necessario "in una certa misura", mentre il 21,1% ritiene che la Corea del Sud non abbia "per nulla" bisogno del vaccino russo. Circa il 10% era incerto sulla propria opinione rispetto a tale questione.

L'indagine è stata condotta il 23 aprile tra 500 persone di età superiore ai 18 anni tramite interviste telefoniche.

I vaccini in Corea del Sud

Si prevede che la Corea del Sud riceverà un totale di 192 milioni di dosi di vari vaccini Covid-19 nel 2021, tra cui AstraZeneca, Moderna, Pfizer, Janssen e Novavax.

Questa cifra dovrebbe essere sufficiente per vaccinare 99 milioni di persone, quasi il doppio della popolazione del Paese.

Il 22 aprile è emerso che il ministero degli Esteri sudcoreano ha incaricato le sue missioni diplomatiche in una dozzina di paesi stranieri di raccogliere informazioni sulla sicurezza del vaccino Sputnik V russo su richiesta del regolatore nazionale dei farmaci.

Seoul sta cercando di ottenere dati dettagliati e monitorare il processo di approvazione dello Sputnik V nei paesi stranieri per valutarne un'eventuale adozione.

La Corea del Sud è in prima linea tra i partner stranieri per la produzione di vaccini del Russian Direct Investment Fund (RDIF), il fondo sovrano russo che gestisce le esportazioni di Sputnik V, in quanto due consorzi, uno guidato dalle società biotecnologiche GL Rapha e ISU ABXIS e un altro dalla casa farmaceutica Huons Global, hanno già siglato degli accordi con l'RDIF sul trasferimento tecnologico e la produzione del vaccino.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook