09:57 18 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
122
Seguici su

La polizia della città di Wilhelmshaven, nella Bassa Sassonia, ha avviato un’indagine nei confronti di un'impiegata della Croce Rossa tedesca, che ha scambiato il vaccino contro il coronavirus Pfizer/BioNTech con una soluzione salina, affermano le forze dell'ordine.

Secondo una nota pubblicata sul sito del Circondario della Frisia, la donna il cui compito è la preparazione delle siringhe in sei casi ha scambiato il vaccino con una soluzione salina.

L'episodio è avvenuto lo scorso mercoledì 21 aprile.

L'impiegata ha motivato il suo gesto dicendo che non voleva comunicare la perdita di una fiala di vaccino presumibilmente caduta.

Il comunicato sottolinea che non ci sono rischi per la salute delle persone a cui è stata somministrata la soluzione salina.

Tuttavia, non è chiaro chi tra le 200 persone vaccinate mercoledì ha ricevuto la soluzione fisiologica al posto del preparato contro il COVID-19.

L'accaduto è venuto allo scoperto dopo che la donna che ha scambiato il vaccino ha raccontato del suo gesto ad una collega, la quale a sua volta sabato ha comunicato i dettagli dell’accaduto a chi è di competenza.

Le autorità locali stanno ora tentando di contattare le persone a cui potrebbe essere stata iniettata la soluzione salina. A stabilire se è stato somministrato il vaccino sarà il test antigene. 

A carico della donna è stata avviata un'indagine per il possibile reato di lesioni.

Covid in Germania

Dall'inizio della pandemia la Germania ha registrato un totale di 3.289.321 casi COVID-19, con 2.893.400 guarigioni e 82.213 decessi. Alla data del 23 aprile, secondo il grafico dell'Istituto Robert Koch, nel Paese è stato vaccinato il 22,8% della popolazione con la prima dose (18,9 milioni di persone) e il 7% con la seconda (5,8 milioni).

In precedenza i media francesi avevano riferito che nel Paese 140 persone hanno ricevuto soluzione salina invece del vaccino Pfizer.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook