10:30 18 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il governo locale ha annunciato l'apertura di un'inchiesta per chiarire le responsabilità dell'accaduto.

Almeno 27 persone sono morte e 46 sono rimaste ferite in un ospedale iracheno COVID-19 che ha preso fuoco sabato. Lo riferisce l'agenzia Reuters, citando fonti sanitarie locali.

Secondo quanto riferito, l'incendio è scoppiato dopo che una bombola di ossigeno è esplosa al secondo piano, in un'unità di terapia intensiva per pazienti in condizioni critichee loro parenti.

Al momento dell'esplosione, secondo la protezione civile e i servizi di emergenza, c'erano circa 120 persone nell'ospedale a due piani e quasi 90 sono riuscite a mettersi in salvo.

Decine di veicoli antincendio sono stati schierati sul luogo della tragedia, con le ambulanze che hanno trasportato i feriti in altre strutture sanitarie. Gli utenti sui social media hanno condiviso foto e video che ritraggono la scena che mostra persone e personale medico che soccorrono i pazienti da aree piene di fumo.

A seguito dell'incidente mortale, il primo ministro iracheno Mustafa Al-Kadhimi ha ordinato di avviare un'indagine sulle cause della tragedia e di arrestare il capo dell'ospedale di Baghdad.

"Al-Kadhimi ha ordinato di avviare immediatamente un'indagine sulle cause della tragedia ... Saranno indagati il ​​direttore dell'ospedale, il direttore del servizio di sicurezza e i responsabili della manutenzione delle attrezzature nell'ospedale. Alla fine delle indagini, verranno arrestati ", si legge nella nota dell'ufficio stampa della presidenza del Consiglio irachena.
Tags:
Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook