21:35 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 17
Seguici su

La polizia spagnola ha fermato un uomo che era positivo al COVID-19 e ne manifestava sintomi ma comunque continuava ad interagire con le persone, diffondendo il virus.

Faceva lo spiritoso, tossendo con la mascherina abbassata, e andava al lavoro con la febbre a 40. A Manacor, nella comunità autonoma delle Baleari, un uomo di 40 anni è riuscito a far contrarre il virus a 22 persone.

Ora risulta in stato di fermo dalle forze dell'ordine con l'accusa di lesioni.

L'indagine è stata avviata a gennaio in seguito al rilevamento di un focolaio COVID-19 a Manacor. Alcuni giorni prima dell'accaduto l'uomo aveva iniziato a manifestare i sintomi della malattia sul posto di lavoro, però malgrado i consigli dei colleghi di andare a casa ha rifiutato di farlo.

Nella serata dello stesso giorno il quarantenne ha effettuato un test PCR, ma il giorno successivo è andato al lavoro senza aspettare il risultato, e addirittura è stato in palestra.

L'uomo ha nuovamente rifiutato il suggerimento dei colleghi di andare a casa, anche se, come affermato da questi ultimi, aveva la febbre a 40 e mentre tossiva, abbassava la mascherina, dicendo "vi contagerò tutti con il coronavirus".

Alla fine della giornata è arrivato l'esito del test PCR che ha confermato la sua positività al COVID-19. In seguito le autorità hanno controllato tutti i suoi colleghi e i visitatori della palestra e le loro famiglie: 22 persone si sono ammalate (8 direttamente e 14 indirettamente), inclusi tre bambini.

COVID-19 in Spagna

Secondo gli ultimi dati delle autorità spagnole, dall'inizio della pandemia nel Paese sono stati registrati 3.468.617 casi di contagio, con 77.591 decessi. Le dosi del vaccino anti-COVID somministrate finora in Spagna sono 14.266.251.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook