01:24 08 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
818
Seguici su

Si spegne la speranza di ritrovare vivi i 53 membri dell'equipaggio del sottomarino scomparso da tre giorni. Dopo il ritrovamento di alcuni resti, la Marina indonesiana ritiene che il mezzo anfibio sia affondato. Esaurite sabato mattina le scorte di ossigeno.

In seguito al ritrovamento di alcuni oggetti in mare, la marina indonesiana teme il sottomarino KRI Nanggala 402 sia affondato e che per i 53 membri dell'equipaggio non ci sia più nulla da fare. Il capo di stato maggiore della Marina, l'ammiraglio Yudo Margono, ha riferito in conferenza stampa che con i resti rinvenuti le ricerche sono passate dalla fase sub-miss a quella di sub-scomparso. Lo ha riferito l'agenzia Associated Press. 

I resti rinvenuti

In acqua sono stati ritrovate alcune parti di una rampa per siluri, una bottiglia di grasso che si ritiene sia stata utilizzata per oliare il periscopio e altri oggetti in dotazione del sottomarino. Per la marina si tratta di una "prova autentica" dell'affondamento del sottomarino, scomparso dai radar lo scorso mercoledì 21 aprile. 

Ad affievolire le speranze si aggiunge la stima sulle riserve di ossigeno che, secondo le autorità indonesiane, si sarebbero esaurite sabato mattina. 

Le ricerche

Tuttavia la macchina dei soccorsi non si ferma anche grazie all'aiuto di altre nazioni che hanno fornito mezzi per il monitoraggio delle acque. Un aereo da ricognizione americano  P-8 Poseidon, è atterrato sabato per unirsi alle ricerche assieme a 20 navi indonesiane, una nave da guerra australiana dotata di sonar e quattro aerei indonesiani. Sono attese inoltre altre navi inviate da Singapore e dalla Malesia.

Le ricerche si sono concentrate concentrata su un'area vicino alla posizione di partenza della sua ultima immersione in cui è stata trovata una marea nera che potrebbe essere carburante fuoriuscito dal sottomarino.

L'ipotesi di affondamento

La marina ritiene che il sottomarino sia affondato a una profondità di 600-700 metri, maggiore rispetto alla profondità di collasso di 200 metri, oltre la quale lo scafo non potrebbe reggere la pressione dell'acqua.  

La causa della scomparsa è ancora incerta. Secondo la marina un guasto elettrico avrebbe potuto compromettere la capacità del sottomarino di eseguire le procedure di emergenza per la riemersione.

Gli ultimi contatti 

Il 21 aprile, la Marina indonesiana ha perso la comunicazione con il sottomarino di fabbricazione tedesca KRI Nanggala 402 mentre partecipava ad esercitazioni vicino all'isola di Bali.

Tags:
Sottomarino, Bali, Indonesia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook