21:54 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
110
Seguici su

I rischi associati alla somministrazione del vaccino di johnson & Johnson vengono ritenuti proporzionalmente inferiore rispetto ai possibili benefici correlati allo stesso, rendono noto i Cdc e la la Food and Drug Administration.

I Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) e la Food and Drug Administration (Fda) hanno deciso di revocare la sospensione della somministrazione del vaccino antiCovid Janssen della casa farmaceutica Johnson & Johnson.

Come riporta la Cnn, termina dunque la pausa "precauzionale" della durata di dieci giorni, che era stata presa per effettuare ulteriori verifiche circa i possibili rischi legati alla somministrazione del siero.

Il foglietto illustrativo del vaccino verrà ora aggiornatoe integrato proprio in relazione al pericolo di coaguli del sangue, fermo restando che la commissione di esperti dei Cdc hanno ribadito come i benefici relativi all'uso del vaccino superino di gran lunga i rischi ad esso correlato.

Si ritiene che le somministrazioni possano già riprendere nel corso della giornata odierna negli Stati Uniti.

Il verdetto Ema su Johnson & Johnson

Nella giornata di mercoledì è arrivato l'atteso verdetto dell'Ema sul vaccino americano Johnsons&Johnson, sospeso a metà marzo in seguito ad alcuni casi di coaguli sanguigni e trombosi rare in pazienti che avevano ricevuto la prima dose vaccinale con il farmaco.

L'EMA ha annunciato che tra vaccino J&J e i rari casi di trombosi, c'è un "possibile collegamento", similmente a quanto constatato in precedenza per il vaccino di AstraZeneca. 

L'ente ha tuttavia ribadito che, nonostante il possibile legame tra i coaguli e il farmaco, i benefici apportati dalla vaccinazione con Johnsons&Johnson superano notevolmente i rischi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook