18:08 17 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Tre persone della cerchia di conoscenze dell'uomo che ha attaccato un'agente della polizia con coltello oggi in Francia sono state messe in custodia, ha riferito il canale televisivo BFMTV.

Nella serata di oggi le forze dell'ordine hanno fermato tre persone. Secondo quanto appreso dal canale televisivo, tutti e tre i fermati sono legati a vario titolo al malvivente autore dell'attacco.

L'indagine sull'aggressione ai danni dell'agente di polizia è stata affidata alla procura antiterrorismo nazionale.

Come dichiarato dal capo della procura antiterrorismo, è in corso un'indagine sulle accuse di omicidio di un pubblico ufficiale in concorso con atto terroristico e associazione terroristica criminale. Il procuratore ha osservato che l'aggressore aveva studiato il luogo in cui ha compiuto l'attacco.
L'attacco

Nel pomeriggio di venerdì un uomo armato di coltello ha attaccato un'agente nel commissariato di polizia di Rambouillet (Yvelines), a 56 km da Parigi. Secondo quanto riferito da un corrispondente di Sputnik France sul posto, l'aggressore ha pugnalato la donna alla gola diverse volte.

L'agente della polizia è deceduta. L'autore dell'attacco è morto sul luogo a causa delle ferite subite durante l'arresto. L'assalitore aveva la cittadinanza della Tunisia ed era arrivato in Francia nel 2009, hanno fatto notare i media locali.

Reazione del presidente e del premier

Il presidente francese Emmanuel Macron, commentando l'accaduto, ha dichiarato che la Francia non si arrenderà nella lotta contro il terrorismo islamico.

"La Nazione è al fianco della sua famiglia, dei suoi colleghi e delle forze dell'ordine", ha detto Macron.

Il primo ministro Jean Castex, che si è recato sul luogo dell'accoltellamento, ha espresso e condoglianze alla famiglia dell'agente assassinata. Il premier ha inoltre definito l'episodio un nuovo attacco terroristico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook