13:49 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
4202
Seguici su

La casa farmaceutica anglo-svedese dovrà far fronte ad una causa legale da parte di 26 paesi del blocco europeo.

Sono 26 i Paesi dell'Ue che hanno aderito alla decisione della Commissione europea di procedere con un'azione legale contro AstraZeneca. Lo riferisce l'agenzia di stampa ANSA, con riferimento a diverse fonti diplomatiche del blocco europeo.

Stando a quanto affermato, la decisione degli esecutivi stata resa nota attraverso il meccanismo dello Steering board, ovverosia il comitato che riunisce la Commissione europea e i governi centrali di ogni paese.

Tra gli ultimi stati a dare il proprio assenso alla manovra c'è la Germania, mentre sembrerebbe essere in dubbio l'adesione da parte dell'Ungheria.

L'Oms non esclude la correlazione tra AstraZeneca e le trombosi

Intanto anche l'Oms in un rapporto emerso nelle scorse ore non ha escluso che possa esistere una correlazione diretta tra i casi di trombosi verificatisi in seguito alla somministrazione del siero antiCovid di AstraZeneca.

"Una sindrome molto rara con trombosi associate a una bassa conta piastrinica (trombosi con sindrome da trombocitopenia, Tts) è stata segnalata da 4 a 20 giorni dopo la vaccinazione. Una relazione causale tra il prodotto e la Tts è considerata plausibile, sebbene il meccanismo biologico di questa sindrome sia ancora in fase di studio", si legge nel comunicato.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook