14:31 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
2290
Seguici su

L'intercettazione è avvenuta in piena conformità con le regole internazionali di utilizzo dello spazio aereo

La Russia ha inviato un caccia MiG-31 per scortare un aereo da ricognizione statunitense sulle acque neutre dell'Oceano Pacifico vicino ai confini russi. Lo ha riferito questa mattina il servizio stampa della flotta del Pacifico:

"I sistemi russi di controllo dello spazio aereo hanno scoperto un bersaglio aereo sulle acque neutre dell'Oceano Pacifico che si stava avvicinando al confine di stato russo. Per identificare il bersaglio aereo e impedire il suo ingresso illegittimo nello spazio aereo russo, è stato inviato un caccia MiG-31 di pattuglia delle forze di difesa aerea del Distretto militare orientale ", si legge nella nota della Flotta del Pacifico.

Il MiG-31 ha identificato l'obiettivo aereo come un aereo da ricognizione strategico statunitense RC-135 e lo ha scortato a distanza di sicurezza dal confine nazionale russo. Una volta completata la missione, l'aeromobile è rientrato alla base.

"Il volo del caccia russo è stato effettuato in stretta conformità con le regole internazionali di utilizzo dello spazio aereo", ha sottolineato la flotta del Pacifico.

Quella odierna è la terza intercettazione effettuata dall'aeronautica militare russa nella zona del Pacifico nelle ultime tre settimane.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook