14:26 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
326
Seguici su

Il rischio di coaguli di sangue durante un volo transatlantico è 50 volte superiore rispetto a quello del vaccino anti-Covid di AstraZeneca, ha affermato il ministro della Salute francese Olivier Veran.

"AstraZeneca è un vaccino molto efficace, lo sapete bene. Deve essere somministrato con due dosi con un intervallo di due settimane. Come la maggior parte dei vaccini e dei farmaci in generale, può avere effetti collaterali, ma non gravi... In rari casi, tuttavia, può provocare trombi. Tuttavia è estremamente raro, circa 5 casi per 1 milione di persone vaccinate. Il confronto può essere fatto: se viaggiate su un volo transatlantico, correte il rischio di coaguli di sangue, ma sarà 50 volte superiore rispetto a quando vi vaccinate con il vaccino AstraZeneca", ha detto oggi Veran in una conferenza stampa.

A marzo sono cominciate ad emergere informazioni su pericolose complicazioni in alcuni pazienti vaccinati con AstraZeneca nella Ue. L'Austria è stata la prima a dare l'allarme, dove ad una persona è stata diagnosticata una trombosi multipla dopo la vaccinazione ed è morta 10 giorni dopo la vaccinazione, mentre un altro soggetto vaccinato è stato ricoverato d'urgenza in ospedale per embolia polmonare. Dopo l'Austria, le informazioni sulle complicazioni hanno cominciato a susseguirsi da altri Paesi europei, Italia compresa.

Alcuni Paesi europei hanno deciso di sospendere l'uso di questo preparato come misura precauzionale. Tuttavia il 18 marzo il regolatore europeo dei farmaci, l'Ema, ha dichiarato che i suoi esperti non avevano trovato riscontri per dire che il vaccino AstraZeneca aumentasse il rischio complessivo di complicanze tromboemboliche. Il regolatore dell'UE ha confermato la sicurezza e l'efficacia del vaccino AstraZeneca contro il coronavirus, ha osservato che i suoi benefici e la protezione della popolazione dal Covid superano significativamente i possibili rischi ad esso associati, dopo di che un certo numero di Paesi ha ripreso l'uso del vaccino.

Tags:
Coronavirus, vaccino, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook