15:01 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Lunedì il Regno Unito ha inserito l'India nella sua "Lista Rossa", vietando tutti i viaggiatori in arrivo dal paese e consentendo solo coloro che hanno un passaporto britannico o irlandese. La decisione è stata presa a causa di una nuova variante di "doppia mutazione" rilevata nel paese dell'Asia meridionale.

Il Segretario alla Sanità britannico Matt Hancock ha affermato che i vaccini sviluppati dal Regno Unito potrebbero essere "meno efficaci" contro il ceppo di Covid riscontrato in India, noto anche come B.1.617.

"Una nuova variante a doppia mutazione è, secondo quanto riferito, più potente e dozzine di casi sono stati rilevati anche qui nel Regno Unito. Quindi il segretario alla sanità può chiarire, per placare le preoccupazioni della comunità, che i nostri vaccini sono efficaci contro la nuova variante?" È quanto cheisto dal parlamentare laburista Tanmanjeet Singh Dhesi a Hancock alla Camera dei Comuni.

"Semplicemente non lo sappiamo. Stiamo agendo in via precauzionale perché non posso darvi questa rassicurazione. E, naturalmente, stiamo esaminando la questione il più rapidamente possibile. Ma questo è alla base della mia preoccupazione per la variante trovata per la prima volta in India: i vaccini potrebbero essere meno efficaci, in termini di trasmissione e in termini di riduzione del ricovero e di morte", ha risposto Hancock.

"È la stessa preoccupazione che abbiamo con la variante trovata per la prima volta in Sudafrica ed è il motivo principale per cui abbiamo preso la decisione oggi", ha aggiunto il segretario alla Sanità del Regno Unito.

Attualmente, il Regno Unito sta somministrando tre vaccini alla sua popolazione, uno sviluppato congiuntamente da AstraZeneca e dall'Università di Oxford, nonché i vaccini Moderna e Pfizer-BioNTech.

Il vaccino AstraZeneca, prodotto nel Regno Unito, sta anche alimentando il programma di vaccinazione dell'India. In India, il vaccino britannico è in fase di sviluppo da parte del Serum Institute of India (SII), con sede a Pune, la più grande azienda di produzione di vaccini al mondo.

La discussione sull'efficacia dei vaccini anti-Covid nel Parlamento del Regno Unito è arrivata poche ore dopo che il Primo ministro Boris Johnson ha annullato una pianificata visita di Stato in India per un'impennata esponenziale delle infezioni nel paese dell'Asia meridionale nelle ultime settimane.

Lo stesso giorno, il Regno Unito ha anche messo l'India nella "Lista Rossa", vietando così i viaggiatori in arrivo dal paese per i timori sulla nuova variante, ha detto sempre il segretario alla Salute.

Solo coloro che hanno passaporti britannici o irlandesi, o persone con residenza nel Regno Unito saranno ammessi all'interno dei confini del paese, a condizione che abbiano passato un periodo di quarantena obbligatoria di 10 giorni.

Hancock ha detto lunedì che 103 casi della variante indiana sono stati rilevati nel Regno Unito fino ad oggi, con le autorità sanitarie che lo hanno anche contrassegnato come variante sotto indagine (VUI).

Un'operatore sanitario controlla la temperatura di una passeggera alla stazione di Mumbai, in India
© REUTERS / FRANCIS MASCARENHAS
Un'operatore sanitario controlla la temperatura di una passeggera alla stazione di Mumbai, in India

Variante indiana

La variante indiana presenta due mutazioni, E484Q e L452R, secondo il sequenziamento del genoma di campioni effettuati dall'INSACOG, un raggruppamento di 10 laboratori nazionali coinvolti nell'identificazione delle varianti di preoccupazione (VOC) in India.

Quasi il 50% dei campioni che sono risultati positivi al Covid nello stato indiano del Maharashtra sono risultati essere quelli della nuova variante, come indicato nello stesso studio. Un altro rapporto, pubblicato dal National Institute of Virology indiano all'inizio di questo mese, ha scoperto che fino al 61% dei campioni raccolti dallo stato del Maharashtra provengono dal nuovo ceppo.

Il Maharashtra è lo stato indiano più colpito della seconda ondata in corso, avendo registrato oltre 3,8 milioni d'infezioni fino ad oggi, secondo gli ultimi dati del ministero federale della Sanità indiano.

Nonostante le prove che la nuova variante stia dominando i campioni di Covid nel sequenziamento del genoma, le autorità federali e statali si sono finora rifiutate di collegarlo all'incremento nei casi di coronavirus delle ultime settimane.

L'India ha registrato 259.170 nuove infezioni, secondo i dati governativi, un leggero calo rispetto al conteggio giornaliero delle infezioni di lunedì. Tuttavia, il bilancio giornaliero delle vittime registrato martedì è stato il picco più marcato di sempre in un solo giorno, con 1.761 morti segnalati in tutto il paese.

L'India ha registrato un aumento giornaliero di oltre 200.000 casi per sei giorni consecutivi. Finora, la nazione ha registrato più di 15,3 milioni di casi di Covid, il secondo numero di casi più alto al mondo.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook