23:06 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
102
Seguici su

Secondo l'autore e giornalista Ian Halperin, non è un caso che l'attenzione dei media si sia recentemente spostata sul duca e sulla duchessa del Sussex, che hanno lasciato definitivamente il Regno Unito per gli Stati Uniti l'anno scorso.

Il giornalista investigativo Ian Halperin ha offerto 5 milioni di sterline (circa 8 milioni di euro) al principe Andrea del Regno Unito "per chiarire i fatti e fare un test poligrafico con un esaminatore leader a livello mondiale", ha detto a Page Six.

Halperin ha detto che vorrebbe insistere con il principe 61enne sulle affermazioni secondo cui l'accusatrice principale del pedofilo Jeffrey Epstein si è fatta avanti, dicendo che è stata apparentemente portata dagli Stati Uniti in Gran Bretagna all'età di 17 anni per fare sesso con l'anziano reale nel 2001.

Il giornalista canadese ha ipotizzato nel suo ultimo libro intitolato "Controversy: Sex, Lies, Dirty Money" che i reali britannici hanno volutamente messo sotto i riflettori l'estraniato principe Harry e sua moglie americana Meghan Markle, cercando di distogliere l'attenzione da Andrea.

"Sto dando ad Andrea la possibilità di pulire finalmente il suo nome", ha detto in riferimento alla sua generosa offerta al secondo figlio della regina, che secondo lui trarrebbe benefici dal suo gruppo di investimento.

Ha sostenuto di possedere i soldi promessi, insistendo sul fatto che è "parte di un gruppo di investimento globale per fermare il traffico di minori".

Il libro di Halperin si riferisce ad Andrea come a un "tossicodipendente" e un "amante audace", citando donne che affermano di essere andate a letto con il principe.

"Una delle ex amanti di Andrea ha detto di che lui ha una dipendenza dal sesso perché era sempre secondo al principe Carlo. Ha paragonato il suo rapporto con suo fratello a quello di William e Harry", ha scritto Halperin. Ha inoltre detto che, mentre William si era guadagnato a lungo la reputazione di "materiale reale, proprio come Charles", Harry e Andrea "erano i cattivi ragazzi".

"Proprio questo ha portato al suo stile di vita da playboy. Non stava ricevendo attenzione; lo ha fatto sentire speciale avere queste belle donne nel suo letto", ha spiegato il giornalista.

Affrontando le affermazioni secondo cui Andrea era andato a letto con ragazze minorenni, con gli atti osceni sollecitati da Epstein, Halperin le ha smentite, dicendo che non ci sono prove che non avessero più di 18 anni.

Tuttavia, "non c'è dubbio che Epstein ha fornito ragazze ad Andrea, e questo è il motivo per cui erano amici", ha riassunto Halperin.

Alla fine del 2019, il principe Andrea ha rilasciato una dichiarazione pubblica dicendo che sarebbe stato disposto ad aiutare le forze dell'ordine americane nelle loro indagini sulle accuse di traffico sessuale da parte di Epstein e dei suoi associati. Da parte sua, ha negato energicamente le accuse portate avanti dall'accusatrice Giuffre, dicendo che ciò di cui parlava non era mai accaduto.

Nonostante Andrea abbia dichiarato la sua disponibilità a cooperare con l'indagine federale sui suoi presunti legami con Epstein, agenti dell'FBI e procuratori federali a New York hanno detto che non c'è stata alcuna risposta dal suo team legale alla loro indagine. Alla fine di gennaio 2020, l'avvocato americano di Manhattan, Geoffrey S. Berman, ha ripreso il principe per aver infranto il suo impegno, dicendo che "ha fornito zero cooperazione".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook