10:02 18 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Diminuisce il livello di inquinamento dell'aria per il crollo del 64,1% delle emissioni degli aerei, dovute al drastico calo del traffico nei cieli.

Le limitazioni agli spostamenti aerei e alle attività produttive dovute alla pandemia di Covid-19 hanno avuto un impatto positivo sui livelli di inquinamento dell'area. Nel 2020 le emissioni di gas a effetto serra  sono diminuite del 13,3% rispetto ai livelli del 2019. Il dato emerge da un rapporto della Commissione europea ed è relativo allo scambio di emissioni fra operatori coperti dal sistema di scambio di quote di emissioni dell'Ue-Ets.

La riduzione complessiva deriva inoltre da un calo dell'11,2% delle emissioni da impianti fissi e da un crollo straordinario delle emissioni aeree del 64,1%. La drastica riduzione del traffico aereo ha avuto il maggior impatto sul livello di gas serra nell'aria. 

"Essendo uno dei settori più vulnerabili alla pandemia Covid-19, l'aviazione ha visto la riduzione più netta delle emissioni", si legge nel rapporto. 

Il settore elettrico ha subito un calo del 14,9% che riflette sia il ridotto consumo di elettricità dovuto alla pandemia sia le tendenze di decarbonizzazione, ovvero il passaggio dal carbone alla generazione di energia alimentata a gas naturale o la sostituzione dei combustibili fossili con fonti di energia rinnovabile.

Le emissioni dell'industria sono diminuite in media del 7%, con un calo generale osservato nella maggior parte dei settori, tra cui ferro e acciaio (-11,7%), cemento (-5,1%), chimica (-4%) e raffinerie (-8,1%).

La Commissione europea sottolinea che questi dati non consentono di determinare la percentuale di riduzione attribuibile all'aumento dell'efficienza delle emissioni.

Tags:
Commissione Europea, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook