20:56 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
472
Seguici su

Damasco condanna e smentisce in toto un rapporto dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), secondo cui l'esercito siriano avrebbe utilizzato granate al cloro nella città di Saraqib, ha fatto sapere il ministero degli Esteri siriano.

All'inizio di questa settimana, la neonata squadra di investigazione e identificazione (IIT) dell'OPCW ha pubblicato un rapporto in cui si afferma che ci sono "fondati motivi" per ritenere che l'aviazione siriana abbia sganciato una bomba al cloro sulla città di Saraqib, nella provincia nord-occidentale di Idlib nel febbraio 2018 .

"La Siria condanna fermamente il contenuto del rapporto (OPCW) e smentisce categoricamente l'uso di sostanze tossiche nella città di Saraqib o in qualsiasi altra città o centro abitato in Siria", si legge in una nota del dicastero diplomatico di Damasco.

Il ministero degli Esteri siriano ha inoltre sostenuto che il rapporto contiene "dati fabbricati" che assomigliano al rapporto "scandaloso" dell'OPCW su un'indagine sull'uso di armi chimiche nella città di Douma vicino a Damasco nel 2018.

Secondo WikiLeaks, un funzionario altolocato dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche avrebbe ordinato di cancellare le tracce che confermerebbero un'operazione di false flag sugli attacchi con agenti chimici avvenuti nella città siriana di Douma.

Tags:
Siria, crisi in Siria, Armi chimiche, Organizzazione per l'interdizione delle armi chimiche (Opcw), Esercito della Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook