14:21 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
10281
Seguici su

Le autorità sanitarie danesi hanno deciso di rimuovere il farmaco dalla campagna vaccinale del paese. In sospeso per ora la questione con Johnson&Johnson.

Il controverso vaccino anti-Covid del gigante farmaceutico AstraZeneca è stato completamente rimosso dal programma di vaccinazione in Danimarca.

L'annuncio è stato confermato dopo l'incontro del giorno stesso del Governo con i leader dei partiti e i portavoce sanitari del Folketing danese per un briefing sul futuro di AstraZeneca in Danimarca, in precedenza annunciato da Ekstra Bladet.

L'Autorità danese per la Salute e i medicinali e l'Agenzia danese per i medicinali lo hanno annunciato durante una conferenza stampa alle 14 di mercoledì ora locale.

Le autorità hanno deciso di non riprendere la vaccinazione contro il coronavirus con il farmaco AstraZeneca a causa di rari casi di trombosi dopo l'inoculazione del vaccino, ha annunciato il direttore del dipartimento sanitario danese, Søren Brostrøm. "AstraZeneca è escluso dal programma di vaccinazione danese".

Il vaccino anti-Covid di AstraZeneca è stato messo in pausa in Danimarca l'11 marzo, dopo due segnalazioni di coaguli di sangue in pazienti che avevano ricevuto il vaccino. Per uno dei due casi si è in seguito trattato di causa di decesso.

L'Agenzia danese per i medicinali è d'accordo con l'Europa sul fatto che la vaccinazione con AstraZeneca abbia più vantaggi che svantaggi, ma la decisione di utilizzare il vaccino è autonoma e rilegata ai singoli paesi, quindi la Danimarca non continuerà a utilizzare il farmaco.

"C'è un legame tra i rari, per quanto gravi, casi di coaguli di sangue e basso numero di piastrine e il vaccino anti-Covid di AstraZeneca. La Danimarca ha un buon controllo sull'epidemia di Covid-19 e ci sono altri vaccini disponibili, pertanto il Consiglio Sanitario Nazionale ha deciso di continuare la campagna di vaccinazione contro il coronavirus senza il vaccino di AstraZeneca", è stato detto nel comunicato dell'Autorità sanitaria danese.

In precedenza, i media danesi hanno riferito che lo stop all'uso di AstraZeneca causerà, secondo i loro dati, un ritardo nel programma di vaccinazione nel paese.

Prima della conferenza stampa, i leader dei partiti e i portavoce sanitari del Folketing sono stati convocati per un briefing sia sul vaccino AstraZeneca che sul vaccino di Johnson & Johnson, sospeso temporaneamente anch'esso a seguito di segnalazioni di casi di malattie rare.

In precedenza l'EMA ha confermato i possibili legami, seppur rari, tra vaccino e trombosi ma ha ribadito che i benefici sono comunque superiori ai rischi. Il regolatore ritiene necessario aggiungere una rara probabilità di tali complicazioni all'elenco degli effetti collaterali di questo vaccino. Allo stesso tempo, gli esperti non sono ancora stati in grado di confermare alcun fattore di rischio specifico associato ad AstraZeneca e la trombosi. È noto solo che la maggior parte dei casi già segnalati si è verificata in donne di età inferiore ai 60 anni entro due settimane dalla vaccinazione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook