13:45 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
102
Seguici su

La multinazionale americana Johnson & Johnson ha deciso di posticipare l'uso del suo vaccino contro il coronavirus in Europa, si afferma in un comunicato stampa diffuso dalla stessa società.

La società ha dichiarato di essere a conoscenza di casi di coaguli di sangue a seguito della vaccinazione J&J.

"Inoltre, stiamo valutando questi casi insieme alle autorità sanitarie europee. Abbiamo deciso di posticipare anticipatamente l'uso del nostro vaccino in Europa", si legge in un comunicato stampa della società.

L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha avviato uno studio sui dati relativi allo sviluppo di complicanze tromboemboliche in pazienti vaccinati con il siero anti-Covid della divisione farmaceutica Janssen di Johnson & Johnson. Il regolatore ha sottolineato che fino a quando il nesso tra queste complicazioni e il vaccino non sarà dimostrato, verrà condotta un'indagine approfondita delle informazioni ricevute. Complessivamente l'Ema ha ricevuto dati su quattro casi di coaguli di sangue in soggetti vaccinati, incluso un decesso. 

In precedenza la Food and Drug Administration statunitense e i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) avevano raccomandato che il siero anti-Covid di Johnson & Johnson fosse sospeso "per motivi precauzionali" sullo sfondo dei casi avversi di trombosi. In seguito il direttore del Center for Biologics Evaluation and Research Peter Marks della Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti che un paziente negli Stati Uniti è morto e un altro rimane in condizioni critiche a causa dei coaguli di sangue dopo aver ricevuto il vaccino contro il Covid-19 di Johnson&Johnson.

Questo pomeriggio alle 16 è stata fissata una riunione al ministero della Salute con l'Aifa sullo sfondo delle notizie arrivate.

Tags:
Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook