18:52 17 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
760
Seguici su

Il ministro degli Esteri iraniano Zarif ha dichiarato lunedì che l'Iran ritiene che Israele sia dietro la recente interruzione di corrente nella centrale nucleare di Natanz.

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha detto che Israele "ha scommesso e perso" sabotando l'impianto nucleare di Natanz.

Zarif ha aggiunto che l'attacco di Natanz rafforzerà la posizione dell'Iran nei colloqui sul nucleare.

"Gli israeliani pensavano che l'attacco ci avrebbe indebolito nei colloqui di Vienna, ma al contrario rafforzerà la nostra posizione", ha detto.

Teheran chiederà una risposta da Israele se rivelerà che quest'ultimo è dietro l'attacco di Natanz, ha sottolineato Zarif.

"Vi assicuro che nel prossimo futuro, nuove centrifughe di arricchimento dell'uranio più avanzate saranno collocate nello stabilimento di Natanz", ha detto Zarif.

Domenica mattina, l'Organizzazione per l'energia atomica dell'Iran (AEOI) ha riferito che la struttura di Natanz aveva subito un incidente che ha coinvolto la sua rete di distribuzione elettrica. Il capo dell'AEOI, Ali Akbar Salehi, ha descritto l'incidente come "terrorismo nucleare".

A loro volta, le autorità iraniane hanno detto che tutte le centrifughe danneggiate sarebbero state sostituite con modelli migliori.

Il canale israeliano Kan ha riferito, citando fonti dell'intelligence, che la struttura di Natanz è stata sottoposta a un attacco informatico che ha coinvolto il servizio di intelligence straniero israeliano Mossad.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook