13:27 16 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
490
Seguici su

La Cina considera l'isola una parte inalienabile del suo territorio e invia regolarmente le sue navi e aerei militari in pattugliamento nello stretto di Taiwan.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha detto che lunedì 25 aerei dell'aeronautica militare cinese sono entrati nella sua zona di identificazione di difesa aerea ADIZ.

Il ministero ha detto che c'erano diciotto jet da combattimento e quattro bombardieri tra gli aerei cinesi.

Non è la prima volta che Taiwan denuncia un simile incidente. Il mese scorso ha infatti dichiarato di aver inviato dei jet da combattimento per respingere gli aerei cinesi che volavano vicino al territorio dell'isola. 20 aerei dell'aviazione cinese erano entrati nella zona di identificazione dell'isola, aveva riferito allora il ministero della Difesa dell'isola. Alcuni degli aerei stavano volando all'estremità meridionale dell'isola attraverso il Canale Bashi che separa Taiwan e le Filippine.

La Cina considera Taiwan una provincia separatista che dovrebbe essere riunificata con la terraferma, con la rivendicazione territoriale parzialmente riconosciuta dalla maggioranza della comunità internazionale.

Anche se Pechino non esercita il controllo diretto sull'isola, l'esercito cinese invia regolarmente le sue navi da guerra e i suoi aerei nello stretto di Taiwan che separa l'isola dalla Cina continentale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook