01:09 08 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

Il sindaco di Brooklyn Center, cittadina alle porte di Minneapolis, ha imposto il coprifuoco per le proteste in seguito alla morte di un afroamericano mentre veniva arrestato dalla polizia.

In precedenza era stato riferito che un afroamericano 20enne è morto a Minneapolis (Minnesota) mentre la polizia cercava di arrestarlo aprendo il fuoco; questo fatto ha provocato nuovamente scontri tra manifestanti e polizia dove venne ucciso George Floyd.

"Il coprifuoco è stato introdotto nella città di Brooklyn Center dall'1 (8 in Italia) alle 6 (13 in Italia) di lunedì 12 aprile", si afferma in una nota del sindaco della città Mike Elliott.

Secondo la CNN, la Guardia Nazionale è stata mobilitata ed è stata inviata nella cittadina.

Come riportato dallo Star Tribune, poche ore dopo l'incidente, diverse centinaia di persone sono arrivate sul posto, i manifestanti si sono scontrati con i rappresentanti della polizia e diverse auto di pattuglia sono state danneggiate. Per disperdere la folla, le forze dell'ordine hanno usato proiettili di gomma.

L'anno scorso un'ondata di proteste e rivolte ha travolto le città americane dopo la morte violenta per soffocamento dell'afroamericano George Floyd durante l'arresto. La gente era scesa in piazza chiedendo la fine della brutalità della polizia. Questi eventi hanno spinto le autorità americane ad iniziare le discussioni sui poteri della polizia.

Video da Minneapolis

Tags:
Razzismo, Proteste, Polizia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook