23:08 14 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

Venerdì scorso una donna in Florida ha ucciso una giudice federale di New York e ferito gravemente un bambino investendoli in due distinti incidenti sul lungomare di Delray Beach, poco a nord di Miami. La polizia riferisce che la donna sosteneva di essere Harry Potter. Trovate nella sua borsetta tracce di una potente droga.

Nastasia Snape, 23 anni, è stata accusata di omicidio stradale per l'incidente che venerdì scorso ha ucciso Sandra Feuerstein, 75 anni, una giudice distrettuale di New York dal 2003 e per il ferimento di Anthony Ovchinnikov, bambino di 6 anni ora ricoverato in ospedale in condizioni ancora non note.

Secondo testimonianze raccolte dalla polizia di Boca Raton (87 km a nord di Miami), la Snape guidava in modo irregolare su una strada trafficata prima di finire sul marciapiede e colpire la Feuerstein, per poi rimettersi in carreggiata ma dopo poco colpire anche il bambino su di un passaggio pedonale.

Soccorsa dalla polizia dopo lo schianto finale, la Snape avrebbe detto agli agenti di stare bene pur apparendo in preda a convulsioni e fissando il vuoto.

Nell’ambulanza, riferisce il rapporto ufficiale della polizia, la donna avrebbe iniziato a urlare, litigare con i medici e sostenere di essere Harry Potter.

Dopo averla sedata, nella sua borsetta è stata trovata una droga sintetica nota come ‘sali da bagno’ – detta anche ‘polvere di scimmia’. Il suo sovradosaggio provoca agitazione, delirio, allucinazioni, attività motoria eccessiva e convulsioni.

La Snape al momento è in prigione, con una cauzione stabilita in 60mila dollari.

La giudice Feuerstein, non ancora in pensione, stava presiedendo il caso di una ex agente di polizia di New York, Valerie Cincinelli, accusata di aver pagato un amante per uccidere suo marito e ci si aspettava che si dichiarasse colpevole. Non è chiaro come la morte della Feuerstein possa influenzare il caso.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook