22:47 12 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Prima che il processo inizi, riconosciuto un risarcimento di 1 milione e mezzo di dollari australiani (circa 1 milione €) ad un 58enne, vittima di abusi tra il 1971 e il 1973.

Una vittima di abusi sessuali all'inizio degli anni Settanta da parte due insegnanti di una scuola cattolica e dal prete pedofilo più "predatore" d'Australia si è visto riconoscere un maxi-risarcimento da 1,5 milioni di dollari dalla Chiesa cattolica, una delle cifre più grandi mai pagate per questo tipo di casi.

La vittima, ormai 58enne, è stata abusata dal prete pedofilo Gerald Ridsdale e dagli insegnanti della scuola elementare "St. Alipius" dell'istituto religioso "Fratelli cristiani" (Congregation of Christian Brothers) Gerald Leo Fitzgerald e Stephen Farrell tra il 1971 e 1973.

L'uomo è tra le centinaia di vittime che hanno chiesto un risarcimento grazie ad una legge che consente alle parti lese di citare in giudizio la Chiesa per vicende legati alla pedofilia e agli abusi sessuali. 

Come riportato dal giornale australiano The Age, nonostante la vittima abbia avuto una carriera lavorativa di successo come dirigente di una multinazionale, gli abusi lo hanno segnato a tal punto che faceva fatica a fidarsi degli uomini e non ha mai avuto amici maschi.

In precedenza si era saputo che in Australia le vittime dei preti pedofili avevano citato in giudizio persino Papa Francesco per chiedere un risarcimento a seguito dello shock e dei traumi per gli abusi subiti.

Tags:
pedofilia, Chiesa Cattolica, Australia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook