22:18 12 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
341
Seguici su

La giovane attivista Greta Thunberg ha avvisato che non prenderà parte al summit sul clima se il sistema di distribuzione dei vaccini non verrà rivisto e reso "più equo".

La giovane eco-attivista svedese Greta Thunberg ha ammesso che non parteciperà al vertice delle Nazioni Unite sul clima COP26 che si terrà a Glasgow a novembre a causa dell'iniqua distribuzione dei vaccini tra i paesi.

"A causa della distribuzione estremamente ingiusta dei vaccini, non verrò alla conferenza COP26 se la distribuzione continuerà così com'è ora", ha detto l'attivista ad AFP.

Ha sottolineato che entro novembre i paesi ricchi si sarebbero mossi per vaccinare giovani popolazioni sane, mentre le persone a rischio in altre parti del mondo non hanno ancora accesso alla vaccinazione.

Thunberg ha aggiunto che potrebbe ancora cambiare idea se la distribuzione dei vaccini diventasse più equa: "Certo, vorrei partecipare la COP26. Ma solo se tutti possono partecipare su un piano di parità".

Il Regno Unito sperava di tenere un vertice di due settimane alla fine del 2020 con l'Italia. Ci si aspettava che 30.000 delegati, compresi i capi di Stato di tutto il mondo, avrebbero partecipato alla conferenza. Dopo il rinvio, il Regno Unito ha detto che terrà un vertice nel 2021.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook