15:47 06 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Dopo un breve stop alle vaccinazioni con il farmaco anglo-svedese dopo la conferma di collegamento tra il vaccino e i casi di trombosi, la Corea del Sud riprenderà la campagna vaccinale con nuove direttive.

La Corea del Sud riprenderà le vaccinazioni delle persone di età inferiore ai 60 anni con AstraZeneca. La campagna vaccinale continuerà secondo i piani, ma le persone sotto i 30 anni non saranno vaccinate con questo vaccino, ha detto l'Agenzia coreana di controllo e prevenzione delle malattie (KDCA).

"Il Covid-19 Vaccination Response Group ha annunciato che continuerà la vaccinazione differita e sospesa con AstraZeneca dal 12 aprile", ha detto la KDCA in un comunicato.

Il 7 aprile, la KDCA ha annunciato una sospensione temporanea dell'uso del vaccino AstraZeneca per i cittadini di età inferiore ai 60 anni dopo che l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha riconosciuto un legame tra il vaccino e i casi di trombosi. Allora il Primo ministro del paese, Chung Sye-kyun, ha ordinato alle autorità sanitarie di rivedere in dettaglio i materiali dell'EMA.

Come spiegato dalla KDCA, la decisione di riprendere la vaccinazione è dovuta alla successiva dichiarazione del Comitato di supervisione farmaceutica dell'EMA che i benefici della vaccinazione superano i possibili rischi di effetti collaterali.

Allo stesso tempo, in Corea del Sud, a seguito della decisione dell'EMA, il vaccino AstraZeneca non sarà somministrato a persone di età inferiore ai 30 anni senza malattie croniche, poiché l'EMA ha concluso che in questo gruppo il rischio di effetti collaterali supera i potenziali benefici della vaccinazione.

Finora la Corea del Sud ha registrato un solo caso di trombosi dopo la vaccinazione di AstraZeneca, ma non c'è stata alcuna riduzione dei livelli piastrine, quindi non si adatta alla definizione dell'EMA sull'effetto collaterale dopo la vaccinazione, che include solo rari tipi di trombosi, accompagnati da una diminuzione del numero di piastrine. È stato riferito che le autorità sanitarie continueranno a monitorare da vicino la manifestazione di un tale effetto collaterale, in modo che, in caso di trombosi, si inizi rapidamente il trattamento ed si eviti un esito negativo.

In precedenza, è stato riferito che le autorità sudcoreane prevedono di vaccinare 12 milioni di persone nella prima metà del 2021. La vaccinazione è iniziata a fine febbraio, le prime vaccinazioni del vaccino AstraZeneca somministrate a pazienti e personale ospedaliero che si prendeva cura degli anziani. Dalla fine di marzo, secondo la decisione delle autorità sanitarie, il farmaco AstraZeneca ha vaccinato le persone di età compresa tra i 65 e i 75 anni. Le persone di età superiore ai 75 anni ricevono il vaccino Pfizer.

Ad aprile, alcuni educatori, tra cui insegnanti responsabili dell'assistenza all'infanzia, operatori sanitari negli asili e nelle scuole, riceveranno anche la vaccinazione con AstraZeneca.

Circa 20.000 assistenti di volo dovrebbero ricevere il vaccino a maggio, poiché le autorità li hanno considerati un gruppo vulnerabile all'infezione da nuovi ceppi del virus. Inoltre, la KDCA identificherà i cittadini che devono recarsi all'estero per lavoro, e anche loro saranno vaccinati.

Sempre da giugno, 4,94 milioni di persone tra i 65 e i 74 anni, dei quali 491.000 insegnanti negli asili e i primi anni delle scuole primarie, oltre a 385.000 dipendenti di cliniche locali, dentisti, cliniche di medicina orientale e farmacie, inizieranno la vaccinazione. Tutti riceveranno il vaccino AstraZeneca.

Un totale di 916.780 persone sono già state vaccinate con il farmaco AstraZeneca. Solo 10.874 casi di reazioni avverse sono stati segnalati per questo vaccino, inclusi 99 sospetti casi di shock anafilattico. 38 persone sono morte dopo essere state vaccinate, ed è stato stabilito il legame dei decessi con la vaccinazione di AstraZeneca.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook