21:22 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
111
Seguici su

Con il passare del tempo, si identificano sempre più varianti del ceppo di coronavirus nel mondo. Gli esperti dell'OMS spiegano perché tali mutazioni siano un rischio.

Melita Vujnovich, rappresentante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità in Russia, ha riferito perché le nuove mutazioni del coronavirus sono pericolose.

Secondo l'esperta, i ceppi appena identificati di SARS-CoV-2 possono essere trasmessi più attivamente di quanto precedentemente noto. Ha poi sottolineato che esiste ancora il rischio di reinserimento del virus e di aumento del numero di casi in ciascun paese, per cui la situazione deve essere monitorata attraverso rigorose misure di sanità pubblica.

I rischi di importazione ed esportazione dell'infezione rimarranno con i viaggi internazionali, ha aggiunto Vujnovic. I dati sulle nuove varianti vengono costantemente aggiornati, il che dovrebbe comportare una revisione tempestiva delle misure restrittive da Covid-19. Tuttavia, non è possibile formulare raccomandazioni per la ri-vaccinazione, poiché il coronavirus non è ancora ben compreso.

La mutazione maggiormente contagiosa del coronavirus SARS-CoV-2 è stata scoperta nel Regno Unito a metà dicembre. Da allora, è stata rilevata in 130 paesi. Inoltre, altre varianti del virus si stanno diffondendo in tutto il mondo: a metà marzo, Rospotrebnadzor ha riferito che un ceppo sudafricano era entrato in Russia. Secondo il National Institute of Infectious Diseases di Johannesburg, le mutazioni lo rendono resistente agli anticorpi nel plasma sanguigno, i cui donatori erano pazienti affetti da infezione da coronavirus.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook