22:02 07 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
6030
Seguici su

In Svizzera 55 persone sono decedute dopo essersi sottoposte a vaccino contro il Covid. I pazienti avevano comorbilità e le loro morti non sono connesse alla vaccinazione, afferma l'autorità Swissmedic.

L'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic), autorità di sorveglianza sanitaria, ha affermato che alla data del 6 aprile risultano essere 1,174 i casi di reazione avversa al vaccino nella confederazione.

In particolare, la statistica per tipologia di vaccino riporta i seguenti dati:

  • 577 casi con vaccino Pfizer-BioNTech
  • 580 con vaccino Moderna
  • In 17 casi non è stato specificato il tipo di vaccino utilizzato.

Secondo l'autorità, di tutti gli effetti collaterali 396 casi (33,7%) sono considerati gravi.

"In 55 casi, le persone sono decedute a intervalli diversi rispetto al momento della vaccinazione. L'età media dei pazienti era di 84 anni, e la maggior parte di loro soffriva già di patologie importanti. Questi casi sono stati analizzati con particolare cura e per quanto è noto finora, le morti sono state causate da condizioni quali infezioni, patologie cardiovascolari o malattie respiratorie e polmonari avvenute indipendentemente dal vaccino" ha affermato Swissmedic.

​E' noto alle autorità che non c'è una prova concreta del fatto che la vaccinazione sia stata la causa dei decessi.

"I regolatori di farmaci di altri paesi e l'OMS sono giunti a conclusioni simili quando hanno valutato la mortalità con un riferimento temporale ai vaccini COVID-19 approvati in Svizzera" ha sottolineato Swissmedic.

A fine marzo la Svizzera ha approvato il terzo vaccino per l'uso nella lotta contro il coronavirus, il Johnson & Johnson.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook