17:20 10 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
Di
261310
Seguici su

Il premier Mario Draghi non ha usato mezze misure per definire il comportamento del presidente turco Recep Tayyip Erdogan nell'incontro con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen:

"Non condivido assolutamente il comportamento di Erdogan. Credo che non sia stato un comportamento appropriato", ha detto in conferenza stampa riguardo al cosiddetto Sofagate.

E subito dopo ha aggiunto: "Mi è dispiaciuto moltissimo per l'umiliazione che ha dovuto subire" la presidente che non ha avuto il suo posto d'onore durante il colloquio con il capo di stato turco.

"Con questi dittatori di cui si ha  bisogno per collaborare uno deve essere franco nell’esprimere le diversità di vedute, di comportamenti, di visioni e deve essere pronto a cooperare per assicurare gli interessi del proprio paese".
Filippo Attili
08/03/2021 - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato una delegazione della "Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e la violenza di genere", presieduta dalla senatrice Valeria Valente.

Il Sofagate

Il video che ha scatenato la polemica sulla violazione del protocollo ad Ankara ha fatto il giro del web.

A far infuriare è stato quanto accaduto nella sala dove si è svolto il vertice tra la presidente della Commissione europea, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il presidente turco.

Nel meeting, in cui si è discusso anche dell'adesione della Turchia all'Ue, dopo la photo opportunity è apparso chiaro che era stata approntata una sola poltrona accanto a Erdogan.

La seduta ufficiale è stata occupata prontamente da Charles Michel, con la von der Leyen che è rimasta spiazzata ed è stata fatta accomodare su un divano collocato di fronte a quello dove invece era seduto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu. 

Tags:
Ursula von der Leyen, Mario Draghi, Erdogan
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook