11:21 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
304
Seguici su

La possibilità che il piano d'azione congiunto globale (PACG) del 2015 venga rilanciato si avvicina sempre di più mentre i colloqui tra le parti del patto sono in corso a Vienna. Israele si è opposto all'accordo sin dall'inizio, cercando un altro formato per limitare più ampiamente il programma nucleare e la potenza militare dell'Iran.

Israele non sarà vincolato da una possibile ripresa dell'accordo sul nucleare iraniano, perché il paese dovrebbe essere in grado di difendersi da un potenziale aggressore.

Ad affermarlo è stato il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu in un discorso durante una cerimonia ufficiale del Giorno della Memoria dell'Olocausto. 

"Dico anche ai nostri amici più cari: 'Un accordo con l'Iran che ci minaccia di annientamento non ci obbligherà'. Solo una cosa ci obbligherà: impedire a chi vuole distruggerci di realizzare i suoi piani", ha affermato il premier israeliano, commentando i colloqui in corso a Vienna tra la commissione mista PACG e rappresentanti iraniani.

Netanyahu ha quindi aggiunto che l'accordo nucleare nella sua forma originale "non ha valore".

La ripresa delle trattative sul nucleare

Gli Stati Uniti hanno recentemente espresso la loro intenzione di ricostruire l'accordo nucleare, abbandonato da Washington nel 2018. 

Washington ha chiesto a Teheran di annullare alcune misure intraprese da allora per migliorare il suo programma nucleare, ma la Repubblica islamica ha notato che gli Stati Uniti dovrebbero prima rimuovere tutte le sanzioni, reimposto dopo il ritiro della nazione dal patto.

Martedì, a Vienna sono state avviate trattative congiunte tra il gruppo P5+1 con l'obiettivo di determinare un percorso per un possibile ripristino completo del Piano d'azione globale congiunto (PACG).

Tel Aviv si è opposta sin dall'inizio al PACG e, dopo che è emersa la possibilità della sua ripresa, ha affermato che il "vecchio formato" potrebbe aiutare l'Iran a creare "arsenale nucleare" e ha sollecitato restrizioni più dure per l'Iran.

Secondo i rapporti precedenti, Israele sta cercando "un accordo nucleare migliorato e a lungo termine" che includa articoli sul programma missilistico di Teheran e sulla sua attività in Medio Oriente, a volte definito da Tel Aviv come collegato al terrorismo.

Nel frattempo, l'Iran ha costantemente negato le accuse di voler ottenere armi nucleari.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook