03:55 15 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
350
Seguici su

Un uomo nella Repubblica Ceca, nell'ambito di un'amnistia per il possesso di armi, ha detto alla polizia di possedere un carro armato T 34/85 rosa e un'unità di artiglieria semovente SD-100.

I controlli degli agenti hanno verificato che non si trattava di uno scherzo e che le armi erano potenzialmente funzionanti.

A riferire il curioso caso alla stampa è stata la portavoce della polizia, Iva Kormosova, che ha così spiegato i fatti:

"Quest'uomo aveva ottenuto tali armi legalmente negli anni '90, ma dubitava che ora fossero ancora legali e magari potessero effettivamente sparare, così è venuto a riferire alla polizia. I nostri esperti hanno esaminato attentamente sia il carro armato che il pezzo d’artiglieria e sono giunti alla conclusione che non erano sufficientemente disattivati ​​in conformità con le normative vigenti, quindi entrambi sono stati trasferiti dalla categoria "materiale sicuro" alla categoria "armi proibite", ha detto Kormoshova.

​Tuttavia, la polizia ha lasciato sia il carro armato che il semovente al loro proprietario.

"Queste armi sono al sicuro con il loro proprietario, anche perché ci ha promesso di portare la loro disattivazione alla norma legale in un futuro molto prossimo, quindi è stato deciso che possono essere lasciate al proprietario", ha aggiunto Kormoshova.

L'amnistia per il porto d'armi in Repubblica Ceca

L'amnistia per le armi si tiene regolarmente nella Repubblica Ceca, quest'anno dura da gennaio a fine luglio. "Con questa amnistia, i cittadini possono consegnare alla polizia le armi che hanno illegalmente senza spiegare la loro origine e senza punizione. Oppure, al contrario, possono chiedere di registrare ufficialmente le loro armi illegali e tenerle", ha spiegato Kormoshova.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook