23:57 10 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
230
Seguici su

Per la portavoce dell'Organizzazione Mondiale Sanità Margaret Harris, citata dalla Reuters, manca ancora la certezza che la somministrazione del vaccino blocchi la trasmissibilità del coronavirus, inoltre ci sono problematiche di equità.

Al momento attuale l'Oms non sostiene ancora l'introduzione dei passaporti vaccinali come strumento necessario per garantire la libertà di viaggiare: questa posizione si basa sul fatto che manca ancora la certezza che la somministrazione di un vaccino contro il coronavirus prevenga la trasmissibilità del virus, nonché la questione induce preoccupazioni sull'equità e diritti delle persone, ha detto la portavoce dell'organizzazione Margaret Harris, riporta la Reuters.

Allo stesso tempo la rappresentante ha dichiarato che l'Oms prevede entro fine aprile una valutazione dei vaccini anti-Covid cinesi Sinopharm e Sinovac per la loro introduzione nella lista dei farmaci autorizzati per l'uso di emergenza.

Per la revisione dei farmaci immunizzanti cinesi contro il coronavirus "sono necessari ulteriori dati", ha aggiunto la portavoce dell'Oms Margaret Harris in una conferenza stampa alle Nazioni Unite.

In precedenza la presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen aveva annunciato il lancio di un sistema passaporti vaccinali contro il Covid-19 per permettere lo spostamento dei cittadini all'interno della zona Schengen. 

Tags:
Coronavirus, vaccino, OMS
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook