04:20 16 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

Consumare té troppo caldo porterebbe allo sviluppo di cancro esofageo, come ha spiegato uno studio che ha coinvolto oltre 500.000 persone di 5 paesi. Bisogna prestare attenzione!

Il quotidiano turco Cumhuriyet ha spiegato le conseguenze potenzialmente letali del consumo di tè caldo.

L'osservazione di 500.000 persone per diversi anni ha mostrato che il consumo regolare di tè molto caldo, a temperature superiori a 65 gradi, aumenta il rischio di cancro all'esofago.

Lo specialista di gastroenterologia Professor Vedat Geral ha specificato che questo cancro è la sesta causa di morte al mondo (secondo altri dati - l'ottavo).

"È una malattia grave. Ha una base genetica, ma sono possibili anche fattori scatenanti. Secondo gli studi, in Turchia orientale, Cina, Kazakistan, Tagikistan e Uzbekistan, a causa del consumo di tè e bevande molto calde in grandi quantità di cancro esofageo è molto comune", ha detto il medico.

Il rischio di sviluppare questa malattia aumenta se una persona fuma e consuma bevande alcoliche.

"Se un fumatore beve tè molto caldo in grandi quantità, il rischio di cancro aumenta di due volte e se consuma anche alcol - allora di cinque volte", ha detto Geral.

Il professore ha consigliato di non bere il tè se caldo abbastanza da non permettere di tenere la tazza in mano. Ha raccomandato di aspettare da tre a quattro minuti prima di bere una bevanda appena prodotta. Allo stesso tempo, bisognerebbe consumare non più di tre o quattro tazze di tè al giorno, ha detto l'esperto.

Geral ha anche messo in guardia contro il caso in cui una persona si rinfresca bevendo acqua fredda dopo il consumo di una bevanda molto calda. Questo può portare alla formazione di ulcere nell'esofago, che possono poi aumentare il rischio di cancro.

L'esperto ha osservato che un sintomo molto caratterizzante di questa malattia è un disturbo della deglutizione. In questo caso, è meglio consultare immediatamente un medico ed effettuare un'endoscopia e una biopsia per rilevare la patologia in tempo e curarla.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook