07:10 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
442
Seguici su

Il record è stato stabilito dal sommozzatore croato 54enne Budimir Šobat in una piscina della città di Sisak.

Per una persona comune è difficile rimanere senza respirare anche per poche decine di secondi, ma questo uomo di 54 anni ha trattenuto il respiro per 24 minuti e 33 secondi sott'acqua, il tempo che per molto basta per fare la spesa o passeggiare per un paio di chilometri. 

Fino a poco tempo fa il record mondiale di immersione statica apparteneva al sub francese Stephane Mifsud, rimasto sott'acqua senza respirare per 11 minuti e 35 secondi. Ma nel 2018 Budimir Šobat ha trascorso 24 minuti e 11 secondi sott'acqua, anche se nell'occasione il record non venne registrato nel Guinness dei primati.

A motivarlo e ispirarlo per infrangere il record attuale è stata sua figlia Sasa, affetta da paralisi cerebrale, autismo ed epilessia. Prima di immergersi l’uomo ha preparato i polmoni con degli esercizi per accogliere più ossigeno possibile. 

Il segreto del record, oltre ad una meticolosa preparazione, è che prima di immergersi il sommozzatore 54enne croato ha respirato ossigeno puro per poter resistere 24 minuti e 33 secondi, polverizzando il precedente record.

Ad assistere dal vivo all'impresa c'erano medici, giornalisti ed alcuni fan del croato.

Tra le donne il record mondiale di apnea statica dal 2013 appartiene a Natalya Molchanova, una sommozzatrice russa di apnea scomparsa durante un'immersione nel 2015. Il suo corpo non è stato trovato, ma la donna è considerata morta.

Tags:
Guinness, record, Croazia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook