23:34 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
211
Seguici su

Nuova udienza quest'oggi per il giovane ricercatore egiziano Patrick Zaki, detenuto in Egitto da circa 14 mesi. Amnesty International gli dedica un video.

“Domani (oggi, ndr) c'è la sessione di udienza per il rinnovo della detenzione di Patrick”, a scriverlo è la pagina Facebook dedicata al ricercatore universitario Patrick Zaki, detenuto nelle carceri egiziane da oltre un anno.

Quest’oggi a Il Cairo è prevista una nuova udienza sull’istanza di scarcerazione, e naturalmente la sua famiglia e i sostenitori sperano che venga liberato dopo 14 mesi di detenzione.

“Oggi si terrà l’udienza per il rinnovo della detenzione di Patrick Zaki, in carcere da oltre 14 mesi. Speriamo sia occasione per restituirgli la libertà”, scrive Amnesty International Italia su Twitter.

​Mentre la pagina Facebook Patrick Libero, gli ha dedicato una illustrazione espressiva.

“In questa illustrazione dal titolo ‘Carried by Human Rights’, la grande mano che tira su Patrick rappresenta i diritti umani... Una mano capace di sostenerci nella lotta contro l'oppressione, l'impunità e gli attacchi alla dignità umana. Grazie all'incredibile artista Claudia Marrone per il suo potente lavoro!”

Chi è Patrick Zaki

Zaki è un giovane egiziano che studiava all’Università di Bologna. Rientrato in patria per un breve soggiorno presso la sua famiglia, è stato arrestato in aeroporto e per 24 ore si persero le sue tracce.

Successivamente, l’associazione per i diritti umani di cui faceva parte diede la notizia del suo arresto.

Secondo le autorità egiziane, Zaki avrebbe minacciato la sicurezza nazionale, incitato alla protesta illegale e diffuso false notizie. Tuttavia nei suoi confronti non è mai iniziato alcun processo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook