03:07 20 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Troppo zucchero, specialmente in giovane età, compromette la normale attività dal cervello e influenza la memoria, agendo allo stesso modo delle droghe.

Le bevande zuccherate compromettono la memoria e le capacità di apprendimento dei bambini. È questa la conclusione raggiunta dagli scienziati americani delle Università della Georgia e della California meridionale, il cui studio è pubblicato sul portale ScienceDaily.

Gli esperti hanno condotto una serie di esperimenti sui ratti e hanno scoperto che i roditori che consumavano acqua zuccherata in giovane età, più spesso sviluppavano problemi di memoria.

Inoltre, l'abbondante presenza di bevande zuccherate negli animali ha cambiato la composizione dei loro batteri intestinali, che, a loro volta, hanno influenzato negativamente il lavoro del cervello.

In futuro, gli scienziati sperano di determinare se uno stile di vita sano può invertire i danni causati dall'aumento dell'assunzione di zucchero nelle prime fasi di vita.

In precedenza, gli scienziati dell'Università di Aarhus, Danimarca, hanno condotto un esperimento sui maiali e hanno scoperto che lo zucchero influisce sul cosiddetto sistema di ricompensa del cervello allo stesso modo delle droghe, rilasciando neurotrasmettitori - dopamina e oppioidi. Il sistema di ricompensa, che è associato a sentimenti di piacere, felicità e benessere, può essere attivato in altri modi, come il sesso, la comunicazione o l'apprendimento di qualcosa di nuovo, ma gli stimoli artificiali a volte agiscono più velocemente e in maniera più forte.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook