09:49 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 60
Seguici su

Con una sola dose, sarebbe possibile creare un'ulteriore difesa contro il contagio da coronavirus, permettendo di ridurre l'afflusso di persone infette negli ospedali.

Il vaccino 'Sputnik Light' dimezza il rischio di infezione da Covid-19, ha dichiarato Alexander Ginzburg, direttore del Centro nazionale di ricerca epidemiologica e microbiologica Gamaleya.

"Se la variante 'Light', ovvero il primo componente del vaccino Sputnik V, viene utilizzata separatamente senza una seconda vaccinazione, consente di ridurre il rischio di contagio dalla malattia del 50%, o addirittura del 60%", ha detto al canale TV Rossiya 1.

Secondo lo scienziato, l'uso del vaccino aiuterà ad alleggerire ospedali e centri medici da un grande flusso di pazienti.

Alla fine di marzo, il Ministero della Salute russo ha ricevuto i documenti per la registrazione di una "versione light" del vaccino anti-Covid Sputnik V. Come il primo farmaco, è stato sviluppato da specialisti del Centro Gamaleya in collaborazione con il Fondo d'Investimento Diretto Russo (RFPI) sulla piattaforma di vettori di adenovirus umano. È in corso la terza fase delle sperimentazioni.

Il procedimento prevede una sola iniezione (soltanto il primo componente dello Sputnik V) e un periodo più breve di produzione di anticorpi. L'immunità dovrebbe durare da tre a quattro mesi dopo la vaccinazione, con un efficacia di circa l'85%.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook