18:29 22 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
339
Seguici su

Due società italiane sono state incluse per errore nell'elenco delle entità soggette a sanzioni per aver violato l'embargo petrolifero statunitense sul Venezuela. Lo ha ammesso il Dipartimento del Tesoro Usa.

Il 31 marzo, l'Office of Foreign Assets Control (OFAC) ha revocato le sanzioni alle società italiane alle società Serigraphiclab e AMG S.A.S. di Alessandro Bazzoni & C, imposte dall'amministrazione Trump lo scorso 19 gennaio per errore. 

Le sanzioni prendevano di mira tre persone, 14 entità e sei navi per "i loro legami con una rete che cerca di eludere le sanzioni statunitensi sul settore petrolifero venezuelano", ha detto il Dipartimento del Tesoro al tempo.

"Dopo aver ricevuto ulteriori informazioni in seguito alle designazioni, [OFAC] ha concluso che le società erano di proprietà di un Alessandro Bazzoni diverso dalla persona che abbiamo designato", ha spiegato un funzionario del Tesoro al quotidiano The Hill. 

Il funzionario ha aggiunto che "di conseguenza, abbiamo rapidamente rimoso le due società dalla nostra lista per evitare di danneggiare accidentalmente parti innocenti".

Il Venezuela ha condannato le sanzioni imposte dagli Stati Uniti nel gennaio 2021, definendole "una nuova disperata aggressione contro il popolo venezuelano da parte del governo uscente di Donald Trump".

Tags:
Sanzioni, Venezuela, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook