00:33 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
8012
Seguici su

I due capi della diplomazia hanno ribadito gli impegni congiunti di Italia e Stati Uniti nell'ambito della lotta al Covid, della promozione di una collaborazione transatlantica e del mantenimento della sicurezza internazionale.

L'Italia non è mai stata così vicina agli Stati Uniti, e i due Paesi sono pronti a lavorare insieme nel corso del 2021 per favorire l'accesso globale ai vaccini.

Ad affermarlo, in un editoriale congiunto pubblicato su Repubblica, sono il Ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio e il segretario di Stato americano Antony Blinken,

"Il 2021 sarà un anno cruciale per voltare finalmente pagina sulla pandemia e realizzare un cambio di paradigma nel modo in cui affrontiamo le sfide comuni del cambiamento climatico e della ripresa economica. L’Italia e gli Stati Uniti lavoreranno insieme e al fianco dei partner internazionali in tutte le sedi multilaterali pertinenti per favorire l’accesso globale ai vaccini, per innalzare il livello di ambizione sui temi climatici e per avviare la ripresa post-pandemica lungo un percorso di sostenibilità ambientale e sociale", si legge nell'esordio dell'editoriale.
Il segretario di Stato USA Antony Blinken
© AP Photo / Andrew Caballero-Reynolds
Il segretario di Stato USA Antony Blinken

I due capi della diplomazia hanno sottolineato come "in questo periodo di sfide globali senza precedenti - dal Covid-19 ai cambiamenti climatici, dall’autoritarismo agli sconvolgimenti economici e tecnologici - la forza del partenariato tra l’Italia e gli Stati Uniti non è mai stata così importante".

Per Blinken e Di Maio, al centro dell'agenda vi sono le relazioni translatlantiche tra Stati Uniti ed Europa, alle quali "è il momento di dare nuovo slancio", rafforzando "la cooperazione tra l'Unione europea e gli Stati Uniti a tutti i livelli".

Sicurezza

Per quanto concerne invece la sicurezza, i due alti funzionari hanno ribadito "l'impegno reciproco in ambito Nato", nella prospettiva del garantire la stabilità del "Mediterraneo allargato".

Di particolare rilievo le questioni libica e afghana, con Di Maio e Blinken che hanno sottolineato l'importanza del raggiungimento dell'equilibrio in Libia e Afghanistan, oltre che per Paesi quali Yemen, Siria, Iran e Myanmar.

"Italia e USA sostengono il popolo e le istituzioni libiche nel loro percorso verso elezioni libere e corrette e verso una soluzione politica sostenibile alla crisi, nel quadro delle Nazioni Unite". “In Afghanistan le truppe italiane e americane operano spalla a spalla da vent’anni e non permetteremo ai terroristi di usare il suolo afghano per minacciare la nostra sicurezza e quella dei nostri alleati. Lavoriamo inoltre assieme per individuare soluzioni alle crisi in Yemen, Siria, Iran, Myanmar, nel Sahel e nel Corno d’Africa", si legge ancora nell'editoriale congiunto.

160° anniversario delle relazioni Italia-USA

L'editoriale congiunto redatto da Di Maio e Blinken arriva in occasione del 160° anniversario delle relazioni diplomatiche Italia-USA.

Le relazioni tra i due paesi sono iniziate formalmente nel 1861 e, storicamente, i rapporti tra Roma e Washington sono stati sempre amichevoli, fatta eccezione per il periodo 1941-1943, quando vi fu una rottura elle relazioni mentre Italia e USA erano in guerra l'uno contro l'altro.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook