22:42 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
120
Seguici su

La scorsa settimana, il Government Accountability Office (GOA) ha lanciato un'indagine sulla legalità dell'ordine del presidente Joe Biden di fermare la costruzione del muro di confine tra Stati Uniti e Messico, il progetto preferito da Donald Trump volto a contenere i flussi migratori.

"Legioni di migranti" starebbero approfittando delle sezioni rimaste incompiute del lungo muro di confine meridionale per tentare di entrare negli Stati Uniti dal Messico, sulla scia della decisione presa Presidente Joe Biden di fermare la costruzione della recinzione, ha riferito Fox News oggi, giovedì primo aprile.

L'agenzia di stampa statunitense ha definito le sezioni non finite del muro "comode porte d'accesso" per trafficanti e richiedenti asilo per entrare illegalmente.

"È folle. [...] Il progetto [muro] è finito. Almeno, dovrebbe essere consentito di legare insieme la recinzione principale. Altrimenti finiamo per dover catturare queste persone nel peggior posto possibile. Questo serve solo a portarci via manodopera", ha affermato una fonte anonima della Protezione delle Frontiere (Customs and Border Protection - CBP) citata dalla Fox.

Questo avviene mentre Brian Turmail, un portavoce dell'Associated General Contractors of America, ha detto che l'appaltatore del muro non ha smesso di ricevere i soldi per il progetto, nonostante "non stia lavorando da due mesi".

"Il governo sta pagando agli appaltatori fino a un milione di dollari al mese per rimanere in standby. Questo va ad incidere sul costo totale. Quindi, se il governo impiega molto tempo per risolvere la controversia, ciò costerà di più ai contribuenti", ha aggiunto Turnmail.

Sebbene l'amministrazione Biden abbia respinto molte persone in cerca di rifugio negli Stati Uniti, ha concesso l'ingresso a un gran numero di minori non accompagnati che arrivano ai posti di blocco, una mossa che ha provocato il sovraffollamento di varie strutture di detenzione.

I dati preliminari ottenuti dalla CNN indicano che i funzionari della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti hanno arrestato più di 11.000 minori non accompagnati tra il 28 febbraio e il 20 marzo, un aumento enorme rispetto ai 5.600 bambini che l'agenzia aveva fermato a gennaio.

Nel tentativo di esortare i migranti a non tentare di superare il confine, Biden, da parte sua, ha lanciato un forte avvertimento a marzo, dicendo alle persone di "non venire".

Né Biden né il vicepresidente Harris hanno ancora visitato il confine meridionale da quando è emersa la crisi, indicando tuttavia che prima o poi lo avrebbero fatto.

Nel gennaio 2017, l'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva firmato un ordine esecutivo per iniziare la costruzione di un lungo muro di confine tra Stati Uniti e Messico utilizzando i finanziamenti federali esistenti, impegnandosi a costruire una struttura di 800 chilometri.

Il 20 gennaio il successore Biden, poche ore dopo la cerimonia di inaugurazione della sua presidenza, ha firmato 17 ordini esecutivi per invertire alcune delle politiche del suo predecessore, compreso l’ordine per fermare la costruzione del muro.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook