02:33 11 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
2011
Seguici su

Dopo uno stallo durato oltre 10 anni, nel 2020 Sudan e USA si sono riavvicinati, firmando uno storico accordo per la normalizzazione delle relazioni.

Gli Stati Uniti hanno ricevuto un pagamento di oltre 300 milioni di dollari dal Sudan come risarcimento per le vittime di attacchi a due ambasciate americane e alla USS Cole, nonché l'uccisione di un diplomatico statunitense.

A riferirlo quest'oggi è il Segretario di Stato USA Anthony Blinken:

"Siamo lieti di annunciare che gli Stati Uniti hanno ricevuto i 335 milioni di dollari forniti dal Sudan per risarcire le vittime dei bombardamenti del 1998 delle ambasciate statunitensi in Kenya e Tanzania e della USS Cole nel 2000, nonché dell'uccisione nel 2008 del dipendente USAID John Granville" , Ha detto Blinken in una dichiarazione.

Il trasferimento di denaro avviene a quasi 10 anni dalla sentenza di un tribunale degli Stati Uniti che ha disposto il pagamento da parte del Sudan di circa 6 miliardi di dollari come risarcimento e 4 miliardi di dollari in qualità di danni punitivi.

Sudan dovrebbe pagare circa 6 miliardi di dollari di risarcimento e circa 4 miliardi di dollari di danni punitivi per gli attentati del 1998 che hanno preso di mira le strutture diplomatiche statunitensi e che hanno causato 224 vittime, tra cui 12 americani e oltre 5.000 feriti.

Tuttavia, Khartoum e Washington non sono stati in grado di trovare un terreno comune fino al 2020, quando la nazione africana è stata rimossa dalla lista degli Stati Uniti sponsor del terrorismo dopo che il Sudan ha firmato gli "Accordi di Abraham".

Secondo il ministero delle Finanze del Sudan, l'accordo consentirà al governo di ottenere oltre 1 miliardo di dollari all'anno dalla Banca mondiale, per la prima volta in quasi tre decenni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook