01:29 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
110
Seguici su

I due attori avevano recitato insieme nella serie TV americana Suits nel periodo dal 2011 al 2017.

L'ex collega di Meghan Markle D.B. Woodside ha difeso la duchessa sulla scia delle scandalose dichiarazioni di Oprah, affermando che l'ex attrice è "la donna sbagliata con cui scherzare".

Parlando a Entertainment Tonight, l'ex attore di 'Suits' ha definito Markle donna "forte" e "resiliente" in risposta alle affermazioni della duchessa secondo cui è stato costantemente attaccato dai media britannici "razzisti".

"Se pensano che questo genere di cose la manderà fuori gioco per molto tempo, hanno scelto la donna sbagliata con cui scherzare", ha detto Woodside.

Ha anche definito l'ex star di Hollywood "uno degli esseri umani più dolci, simpatici, intelligenti e premurosi" che abbia mai incontrato.

Britain's Prince Harry and Meghan, Duchess of Sussex, are interviewed by Oprah Winfrey in this undated handout photo.
© REUTERS / HARPO PRODUCTIONS
Il principe Harry e Meghan, duchessa del Sussex, vengono intervistati da Oprah Winfrey in questa foto non datata.

L'intervista di Meghan e Harry a Oprah

L'intervista ha visto Meghan e Harry parlare delle loro lotte a palazzo e delle preoccupazioni dei reali senza nome sul tono della pelle del loro figlio non ancora nato, mentre la duchessa era incinta di Archie.

Da quando è andato in onda il 7 marzo e il giorno dopo nel Regno Unito, la popolarità del principe Harry e Meghan Markle è scesa a nuovi minimi tra il pubblico britannico.

Un sondaggio YouGov ha fatto luce sul fatto che nell'era post-intervista, gli atteggiamenti negativi nei confronti del principe Harry hanno superato gli atteggiamenti positivi per la prima volta nella storia. La popolarità di Meghan Markle è precipitata al 31%.

Buckingham Palace ha detto in risposta al discorso di Oprah che le questioni di razza sollevate dai Sussex erano "preoccupanti" e saranno "prese molto seriamente", sebbene i ricordi degli eventi negli anni passati "possano variare".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook