09:19 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
320
Seguici su

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato di non essere interessato ai piani dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump di visitare il confine meridionale nelle prossime settimane.

"Stiamo mettendo in atto un piano di cui sono molto fiducioso. E non mi interessa quello che fa quell'altro tizio (lingua originale: “I don’t care about what the other guy does”), ha detto Biden ai giornalisti domenica, come trasmesso da MSNBC.

Sabato, Trump aveva dichiarato a Fox News che probabilmente visiterà il confine nelle prossime settimane. L'ex presidente ha chiesto a Biden di completare il muro di confine, avvertendo che se la politica del "Rimanere in Messico" non verrà rimessa in vigore, milioni di migranti arriveranno ​​negli Stati Uniti e "distruggeranno il nostro Paese".

“Migliaia e migliaia di persone stanno arrivando proprio ora mentre parliamo e tu avrai milioni di persone, che si riverseranno nel nostro paese. E lo distruggerà. Non so cosa stiano facendo e non lo sanno neanche loro cosa stanno facendo. È una situazione molto, molto pericolosa. Mi piacerebbe non essere coinvolto, qualcun altro dovrà esserlo", ha detto Trump.

All'inizio di questo mese, Trump ha rilasciato una dichiarazione incolpando il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorkas e l'amministrazione Joe Biden per l'attuale crisi al confine meridionale degli Stati Uniti.

Donald Trump al confine con Messico
© AP Photo / Jacquelyn Martin
Donald Trump al confine con Messico

Mayorkas ha difeso la gestione della crisi dei migranti dicendo che le famiglie e gli adulti non sposati vengono espulsi e vengono allestite strutture per ospitare i bambini migranti non accompagnati.

Circa 100.000 potenziali immigrati illegali hanno cercato di attraversare il confine con gli Stati Uniti dal Messico a febbraio rispetto ai soli 36.000 nello stesso mese dello scorso anno, ha detto il membro del Congresso Michael Guest all'inizio di questo mese. L'amministrazione Biden non era preparata a gestire un'ondata di immigrazione nel mezzo della continua pandemia di coronavirus, secondo Guest.

I dati di US Customs and Border Protection (CBP) mostrano che 9.457 minori migranti non accompagnati sono stati arrestati al confine meridionale a febbraio, un aumento sostanziale rispetto ai 5.858 minori migranti non accompagnati arrestati a gennaio.

La US Border Patrol ritiene che questo mese il numero di minori non accompagnati messi in custodia supererà i 16.000, segnando un record dal 2010.

Secondo i resoconti dei media statunitensi, attualmente sarebbero oltre 18mila i minori migranti non accompagnati in custodia negli Stati Uniti, oltre 5.000 di loro sono detenuti in strutture CBP non progettate per alloggi a lungo termine.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook