18:44 14 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
210
Seguici su

La sentenza è arrivata dopo che Tesla ha fatto ricorso contro il processo del 2019 presentato dalla United Auto Workers. All'epoca anche il giudice si era schierato con il querelante. A Musk fu inoltre ordinato di informare i dipendenti dello stabilimento Tesla in Fremont, California, dei loro diritti protetti.

La National Labor Relations Board (NLRB) americana ha ordinato al direttore esecutivo della Tesla, Elon Musk, di eliminare un suo tweet anti-sindacale e ripristinare un impiegato licenziato in precedenza. L'agenzia indipendente federale, che tutela i diritti dei lavoratori nel settore privato, ha dichiarato che la Tesla ha violato le normative sul lavoro quando ha licenziato Richard Ortiz, e che il post sui social media di Musk può essere considerato minatorio nei confronti degli organizzatori lavorativi all'interno di Tesla. Alla compagnia è stato inoltre ordinato di compensare il lavoratore per la perdita dei suoi guadagni e benefici, nonché per le conseguenze fiscali negative.

Nel 2017 Richard Ortiz prese parte nella campagna "Fair Future at Tesla"  ("futuro equo a Tesla") e ha distribuito dei volantini nel parcheggio dello stabilimento Tesla nel Fremont, California, in un tentativo di unirsi in sindacato con i colleghi di lavoro. Fu licenziato subito dopo. La Tesla ha sostenuto che Ortiz fu congedato in quanto aveva caricato gli screenshots dei profili di alcuni suoi colleghi su una piattaforma internazionale su Facebook. Il giudice ha stabilito che il suo licenziamento è stato una risposta alla sua partecipazione a un'organizzazione sindacale.

Un anno dopo, in una conversazione su Twitter, Musk ha espresso la propria opposizione alle organizzazioni sindacali. Nel suo tweet, si legge, "nulla impedisce al team Tesla nel nostro stabilimento automobilistico di votare i sindacati. Potrebbero farlo domani se volessero. Ma perché pagare le quote sindacali e rinunciare alle opzioni azionarie per niente? Il nostro record di sicurezza è 2 volte migliore rispetto a quando l'impianto era della United Auto Workers (UAW) e tutti hanno già un'assistenza sanitaria".

Le leggi statunitensi consentono alle aziende di fare previsioni negative sulla decisione dei lavoratori di unirsi in sindacati, ma il giudice ha stabilito che l'osservazione di Musk era un tentativo illegale di estorcere i dipendenti usando un commento minaccioso - "perché pagare le quote sindacali e rinunciare alle opzioni azionarie per niente?".

La Tesla ha negato gli illeciti e ha detto che il tweet di Musk è protetto dal Primo Emendamento della Costituzione americana, che tra le altre cose garantisce la libertà di espressione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook