09:49 17 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 55
Seguici su

L'Istituto norvegese di sanità pubblica ha ritenuto che siano necessarie ulteriori analisi sui casi di reazioni avverse alla somministrazione del vaccino AstraZeneca ed ha annunciato che ne rinvierà l'uso nel Paese fino a metà aprile, ha riferito il media locale NRK.

"Abbiamo deciso di prolungare la pausa e prendere una nuova decisione fino al 15 aprile", ha dichiarato a NRK la direttrice dell'Istituto Camilla Stoltenberg.

In precedenza una decisione simile era stata presa dalla Danimarca, mentre Svezia, Finlandia e Islanda hanno ripreso la vaccinazione col preparato della casa farmaceutica anglo-svedese per le persone anziane.

Parallelamente nella giornata di ieri l'Ema aveva fatto sapere di aver intenzione di organizzare un'ulteriore riunione con esperti esterni il prossimo 29 marzo nell'ambito delle verifiche sui casi di trombosi a seguito della somministrazione del vaccino anti-Covid dell'azienda anglo-svedese AstraZeneca.

Nel Paese scandinavo quattro esperti si erano espressi a favore dell'eliminazione del preparato anti-Covid dal programma nazionale di vaccinazione a seguito di 4 decessi.

La Norvegia è uno dei Paesi meno colpiti dalla pandemia, con solo 85.000 casi e 649 decessi legati alla malattia. Nelle ultime cinque settimane, la diffusione dell'infezione è aumentata, con infezioni giornaliere che hanno superato 1.000 e hanno raggiunto il livello più alto fino ad oggi.

Tags:
vaccino, Norvegia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook