19:53 14 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
1576
Seguici su

Lo ha annunciato lunedì mattina il ministero degli Esteri russo. La proposta di un faccia a faccia fra i due presidenti è arrivata da Putin in seguito alle affermazioni con cui Biden lo accusava di essere un assassino.

Non ci sarà nessun confronto in modalità video in diretta fra Joe Biden e Vladimir Putin. Il ministero degli Esteri russo ha confermato che la Casa Bianca respinge la proposta di un dialogo pubblico fra i due leader avanzata nei giorni scorsi dal presidente della Federazione Russa. 

Lunedì mattina il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov ha dichiarato che non era stato programmato nessun colloquio tra Putin e Biden, perché Washington non aveva indicato la disponibilità per tali colloqui.

Più tardi è arrivata la conferma della non disponibilità della Casa Bianca, con una nota del ministero degli Esteri. 

"Possiamo annunciare con rammarico che la parte americana non ha accettato la proposta del presidente russo Vladimir Putin di una conversazione con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden il 19 o 22 marzo, sotto forma di videoconferenza aperta, per discutere una serie di problemi che si sono accumulati tra i due Paesi, così come il tema della stabilità strategica", si apprende dalla nota.

Mosca dice che si tratta di un'altra occasione persa per trovare una via d'uscita dall'attuale impasse nelle relazioni russo-statunitensi, attribuendo la responsabilità dell'attuale stato di cose interamente agli Stati Uniti.

Lo scorso venerdì Joe Biden si era detto "sicuro" che lui e Putin "prima o poi avrebbero parlato", senza però offrire ulteriori dettagli su quando o in quale formato si sarebbero svolte tali colloqui. Il giorno prima Putin aveva detto di essere immediatamente pronto un confronto live con il presidente Biden, già da venerdì o lunedì. 

Nuove tensioni diplomatiche

Le relazioni tra Stati Uniti e Russia la scorsa settimana hanno toccato un nuovo minimo dopo il 2014, quando Joe Biden ha risposto in maniera affermativa alla domanda di un giornalista della ABC News che gli chiedeva se considerasse Putin un "assassino" e ha minacciato di fargli "pagare un prezzo" per la presunta ingerenza della Russia nelle elezioni presidenziali del 2020.

Putin ha reagito all'epiteto assassino augurando a Biden una "buona salute" e suggerendo che il presidente degli Stati Uniti potrebbe aver proiettato la colpa degli Stati Uniti per crimini storici sulla Russia.

Successivamente Mosca ha richiamato il suo ambasciatore a Washington per consultazioni. L'Ambasciata ha riferito di aver ricevuto molte lettere da cittadini americani che si scusavano per le osservazioni di Biden ed esprimevano speranze per il miglioramento delle relazioni tra i due Paesi.

Tags:
Joe Biden, Vladimir Putin, Casa Bianca, Cremlino, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook